Durante l’elettrocardiogramma viene colpito da infarto e muore

Una morte assurda. Un normale controllo, un elettrocardiogramma: poi, un  malore ed è accaduto il peggio. Si è accasciato a terra,nel reparto di Cardiologia dell’ospedale Torrette di Ancona. «L’autopsia ha confermato che si è trattato di un infarto» dicono dalla struttura sanitaria, precisando che sono casi rarissimi, «capita a uno su mille, ma può succedere». I medici hanno tentato di rianimarlo, ma per il 65enne di Offagna non c’è stato nulla da fare.

«Non riusciamo a crederci»

Sempre allegro, Rolando era molto attivo nel paese nell’organizzazione di feste ed eventi. Lascia un grande vuoto e soprattutto un grande sgomento. «Non riusciamo a crederci: l’ultima volta che l’abbiamo incontrato è stato l’altro ieri al carnevale: era mascherato da minatore e beveva vin brulé…» scrive uno dei suoi tanti amici sui social. «Appena due giorni fa ci siamo visti e come sempre sei venuto portando con te il tuo solito buon umore». «Terrò in ricordo il tuo altruismo, la tua semplicità e soprattutto il tuo sorriso – si legge in un altro -. Lascerai un gran vuoto presso la comunità di Offagna e a quanti ti hanno conosciuto».