Centrodestra, manifestazione unitaria a Roma: «Insieme per vincere»

Grande attesa per la manifestazione unitaria del centrodestra. Domani (giovedì 1 marzo) alle ore 15 Silvio Berlusconi, Giorgia Meloni e Matteo Salvini si ritroveranno insieme nella sala del Tempio di Adriano a Roma per l’appello finale al voto.  Insieme per vincere, sul palco o leader della coalizione formata da Forza Italia, Lega, Fratelli d’Italia e Noi con l’Italia. Bisogna dare una scossa a un Paese mortificato da anni di malgoverno.

La manifestazione unitaria e le parole dei leader

«La coalizione di centrodestra ha radici solidissime: abbiamo un programma firmato da tutti i leader della coalizione che ci impegna reciprocamente», ha detto Silvio Berlusconi. «Lo dimostra la scelta dell’azzeramento della legge Fornero e l’intesa sui punti cruciali politici ed economici».

«La manifestazione unitaria del centrodestra è un segnale importante in una campagna elettorale nella quale si è lavorato un po’ troppo a distinguersi», ha affermato Giorgia Meloni. «È importante che gli italiani ci vedano insieme. Usciamo da una legislatura che ha avuto il più alto numero di cambi di casacca, ha avuto governi non votati dai cittadini, ora bisogna dare un segnale che queste cose non succedano più. Bisogna dire con chiarezza che i nostri voti non saranno dati n° al Pd n° ai 5 stelle».

«I rapporti con Berlusconi sono buoni. Leggo sui giornali fantasie varie ed eventuali, ma i rapporti sono buoni. Io sono concreto, lo è anche Berlusconi e l’accordo si trova sulle cose da fare…», ha detto Matteo Salvini. «Ad esempio, la necessità di avere un ministro che si occupi solo di disabili».