Centri sociali contro Minniti: manichino con celtica appeso a testa in giù

E’ proprio vero che i fatti di Macerata rischiano di far implodere gli istinti di un Paese allo sbando. Che la tensione sia alta lo dimostra anche il gesto provocatorio e minaccioso degli antagonisti che a Roma hanno fatto trovare un manichino a testa in giù con una croce celtica e uno striscione e la scritta “Minniti e fascisti la vostra strategia della tensione non passerà”. Il manichino è stato rinvenuto a pochi passi dal Colosseo. Si tratta con tutta probabilità della risposta del mondo che ruota attorno ai centri sociali al divieto del corteo dei centri sociali che era stato indetto sabato a Macerata Sul posto è intervenuta la polizia e lo striscione e il manichino sono stati poi rimossi. A rivendicare il blitz ‘Noi restiamo’, movimento che in post su Fb sottolinea: “Ciò che è accaduto a Macerata è un atto infame di terrorismo neo-fascista. E’ la conseguenza del clima, alimentato ad arte da stampa e politica, contro i migranti e gli ultimi della società”. “La tensione creata attorno all emergenza migranti ha provocato una guerra tra poveri che è diventata la leva con cui i fascisti stanno penetrando nelle periferie e tra i settori popolari” sottolinea il movimento rilanciando la manifestazione contro il fascismo di sabato a Macerata.