Beccalossi: così la Regione Lombardia combatte la ludopatia

Cinquecento ragazzi delle scuole superiori di tutte le province lombarde hanno presentato i loro progetti contro il gioco d’azzardo. “Si tratta del risultato più bello di questi anni di lavoro che Regione Lombardia ha svolto per combattere la piaga della ludopatia, tenendo conto che proprio i più giovani rappresentano una delle categorie più esposte alla trappola di questa piaga sociale”, spiega l’assessore al Territorio della Regione Lombardia, Viviana Beccalossi. ”Come confermato da uno studio condotto su oltre 11.500 studenti dalla Casa del giovane di Pavia e dalla Fondazione Exodus – ha proseguito Beccalossi – il 14% dei ragazzi spende settimanalmente in azzardo e un terzo di loro lo fa addirittura tutti i giorni. Il 34% degli studenti minorenni gioca quotidianamente online, mentre con l’arrivo della maggiore età si aprono le porte delle sale slot”. “Con la legge di Regione Lombardia, le slot machine sono calate sul territorio regionale del 10%, contro una media nazionale del 2,6%, mentre sono 325 i locali che hanno rinunciato alle macchinette. E’ solo un primo passo di un percorso lungo e difficile, che deve continuare anche nei prossimi anni”, ha concluso.