Addio a Gunter Blobel, che scoprì i “segnali” delle proteine

Lo scienziato tedesco naturalizzato statunitense Gunter Blobel, biologo cellulare vincitore del Premio Nobel per la Medicina 1999 «per la scoperta dei segnali intrinseci delle proteine che governano la loro posizione e il loro trasporto all’interno della cellula», è morto a New York all’età di 81 anni in seguito ad un tumore. Vale la pena ricordare che Blobel ha devoluto l’intero ammontare del suo Premio Nobel per la ricostruzione a Dresda della Frauenkirche e della Sinagoga, e per il restauro a Fubine Monferrato del suo centro storico. Nel 2000 il governo tedesco gli ha conferito il Grosse Bundesverdienstkreuz mit Stern. Nel 2001 è stato eletto all’Orden pour le Mérite.

Le ricerche di Blobel, per le quali gli è stato conferito il Premio Nobel,…

Per continuare a leggere l'articolo Abbonati o Accedi