1 marzo a Roma. Berlusconi conferma la manifestazione unitaria

martedì 27 febbraio 14:29 - DI Redazione

La manifestazione unitaria del centrodestra in vista del voto del 4 marzo si farà. Ad annunciarlo è Silvio Berlusconi nel corso del Forum live Ansa-Facebook. “Sì la faremo e sarà a Roma giovedì prossimo alle 18“, ha detto il Cav, affermando anche che tra un anno è “a disposizione” per presentarsi come candidato premier.

Berlusconi ha ribadito che nel post-voto non ci saranno larghe intese “Noi – ha sottolineato – non siamo la Germania, i partiti in campo hanno visioni e principi differenti e noi leader del centrodestra ci siamo obbligati con i nostri elettori a non dare vita a grandi coalizione” che in Italia sono percepite come “inciuci”. “Sono sicuro che questo non avverrà, e che noi saremo in grado di avere un governo”. Berlusconi ha preso anche le distanze: “La nostra coalizione non ha nulla a che fare con CasaPound, né con i loro programmi. Non avrà nulla a che fare con Casapound né ora né dopò le elezioni”.
A proposito della manifestazione del 1 marzo Ignazio La Russa ha precisato: “Caro Matteo, mi riesce difficile immaginare che tu non colga la differenza tra una manifestazione di coalizione, cioè voluta e organizzata da tutti i partiti di centrodestra e dove non ci sono invitanti e invitati e una iniziativa della Lega, a cui carinamente inviti gli altri partiti alleati”. “Giovedì – prosegue La Russa – sarò a Catania per la chiusura della campagna elettorale per la Sicilia orientale, dove salirò sul palco assieme a Nello Musumeci e ai rappresentanti di tutte le forze della coalizione. In una iniziativa paritetica quindi, voluta e organizzata da tutti i partiti di centrodestra che danno così agli elettori dimostrazione di compattezza e serietà. E lo stesso sto provando a fare a Milano. È quello che ha chiesto a tutti i leader Giorgia Meloni”.
Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *