Un carabiniere si spara al Tribunale di Napoli. È in gravi condizioni

Choc al Palazzo di Giustizia di Napoli. Un maresciallo dei carabinieri di 45 anni, residente a Caserta, in servizio presso il reparto servizi magistratura del Tribunale di Napoli ha tentato il suicido nel Palazzo di Giustizia sparandosi un colpo alla testa con la sua pistola d’ordinanza.  A quanto risulta, il drammatico gesto sarebbe avvenuto al 29esimo piano della Torre A del Palazzo di Giustizia, nell’area adibita ad eliporto. Quella del tentato suicidio è al momento l’ipotesi più probabile anche se, come riferisce NapoliToday, al momento della tragedia non erano presenti testimoni. Al momento non sono chiare le  ragioni del gesto estremo. Trasportato d’urgenza in elioambulanza all’ospedale Cardarelli, il carabiniere si trova in gravissime condizioni.