Tv, Depardieu in tour per le cucine d’Europa: in cerca della ricetta che unisce

L’unione dell’Europa? Chissà che non passi anche per la cucina. O meglio quell’eccellenza regionale che il vecchio continente conserva e alla cui riscoperta punta il nuovo impegno televisivo di uno degli attori francesi più noti e apprezzati, Gerard Depardieu che, smessi gli abiti dell’istrione possente, presta palato raffinato ed esperienza enogastronomica maturata sul campo – e sublimata sul grande schermo soprattutto in Vatel – a una serie documentario in onda da domani sul canale 139 di Sky, alle ore 21,10 in prima tv assoluta: Bon Appetit!.

Il tour gourmet di Depardieu tra le cucine d’Europa

Dunque niente abiti di scena, niente finzione cinematografica, ma un amore puro per la buona tavola le ricette tradizionali che hanno contribuito a fare la storia culturale e a caratterizzare la diversità geo-politica degli Stati d’Europa. E chissà allora che proprio il mitico gourmet in tour assieme allo chef Laurent Audiot per le cucine di alcune regioni europee, alla scoperta delle specialità locali, dell’identità culinaria, dei piatti e dei prodotti caratteristici di quei luoghi non trovi la quadra della vera unione tra le nazioni del vecchio continente scoprendo la ricetta in grado di azzerare le linee di confine ideologico e geografico proprio ai fornelli, e in nome di alchemiche sinergie creative e antropologia del gusto. E allora, il viaggio, scandito in 10 episodi da 50 minuti ciascuno, inizia in Bretagna, famosa per la pesca alle aragoste e la produzione di mele, e in Scozia, dove Depardieu e Audiot assaggiano gli scampi e il whiskey locale; prosegue poi nei Paesi Baschi che, invece, allietano il palato con il formaggio, il prosciutto tipico e il peperoncino di Espelette, per arrivare quindi nel Sud e nel Centro Italia, dove i due estimatori doc incontreranno la pasta, l’olio toscano, il prosciutto di Parma e la mozzarella.

Con l’attore lo chef Audiot, dalla Bretagna al Portogallo

E ancora: tra le splendide risaie della Catalogna i due protagonisti del programma scopriranno il tipico pollo catalano, mentre a Parigi saranno svelati la cultura della menta e l’origine della celebre baguette. Il tour culinario continuerà quindi in Bavaria e in Portogallo, fino all’ultima tappa, al di là del Mediterraneo, alla scoperta della cultura gastronomica del Marocco. Lungo il percorso, i due viaggiatori del gusto non solo assaporeranno le speciali pietanze ed i prodotti tipici che caratterizzano questi Paesi europei e mediterranei, ma incontreranno allevatori, contadini, ristoratori e semplici buongustai con cui condividono l’amore e la passione per la cucina, cimentandosi anche in alcune attività tipiche delle rispettive tradizioni eno-gastronomiche. Il menù è servito: non resta che gustarne aromi e profumi tipici di una realtà ancora tutta da cucinare e speziare…