Tragedia a Milano, deraglia il treno dei pendolari: morti e decine di feriti

Tre morti e decine di feriti  è il bilancio purtroppo ancora provvisorio delle vittime dell’incidente ferroviario tra Segrate e Pioltello, in provincia di Milano, che ha coinvolto intorno alle 7 un treno della Trenord. Molte persone sono ancora all’interno del del  convoglio partito da Cremona e diretto a Milano a Porta Garibaldi. Sono lì, incastrate.

Incastrati tra le lamiere

I vigili del fuoco, presenti con diverse squadre sul posto, al momento stanno lavorando per liberare 5-6 passeggeri ancora bloccati, ma non escludono ve ne possano essere di più. Sul luogo ci sono anche, carabinieri, polizia e soccorritori. Era un treno pieno di lavoratori, di pendolari. Sul luogo dell’impatto sono presenti numerose ambulanze, mentre l’ospedale di Monza ha sospeso tutti gli interventi elettivi (quelli programmati, non urgenti) in attesa dell’arrivo massiccio di feriti. Sono stati allertati tutti i mezzi di soccorso disponibili in regione e anche fuori regione: è arrivato un elicottero del 118 anche da Bologna.

Ipotesi

Fra Milano e Brescia il traffico è sospeso su entrambe le linee (direttissima e lenta). Da quanto trapela, leggiamo sul Corriere della sera, una prima ipotesi sulla causa del deragliamento chiama in causa il malfunzionamento di uno scambio. La motrice e il primo vagone sarebbero passati regolarmente, ma poi lo scambio si sarebbe disallineato, causando il deragliamento dei quattro vagoni seguenti.