Torna lo scudocrociato: Fitto e Cesa lo inseriscono nel simbolo (video)

Nel simbolo c’è anche lo storico scudocrociato della Dc, ma il progetto di Noi con l’Italia non vuole essere «una riedizione» della Balena bianca. Ad assicurarlo sono stati Lorenzo Cesa e Raffaele Fitto, presentando la lista e il contrassegno con cui correranno alle elezioni all’interno della coalizione di centrodestra.

Moderati ed europeisti: Noi con l’Italia si presenta

«Siamo dei moderati, ma moderati non significa essere ambigui. Noi siamo sempre per i fatti, non abbiamo mai fatto chiacchiere… La nostra sfida è ridare fiducia agli italiani, ai nostri figli, alle famiglie. Siamo tutti europeisti convinti», ha spiegato Cesa, nel corso della conferenza stampa con cui, insieme a Fitto, ha presentato ufficialmente la “quarta gamba” del centrodestra, che punta – ha sottolineato ancora – a recuperare soprattutto «gli astenuti e i delusi». «In un’epoca di grande frammentazione noi non vogliamo certo essere una sommatoria di sigle e siglette, vogliamo dare una nuova offerta politica nell’ambito della coalizione di centrodestra. Non siamo nati solo per fare la campagna elettorale per il 4 marzo, proponiamo un progetto politico per il futuro del Paese, con una prospettiva che va oltre i fini elettorali», ha poi aggiunto Fitto, sostenendo che «raggiungere il 6% è un obiettivo realistico, basta guardare come siamo organizzati sul tutto il territorio nazionale».

Per il simbolo una «lunga trattativa»

Una precisazione che in molti hanno letto come un messaggio rivolto agli alleati, e in particolare a Forza Italia e Lega, in vista di quando arriverà il momento di stabilire la “formula” per la ripartizione dei seggi maggioritari e assegnare la quota di quelli proporzionali. Il nuovo logo, frutto di una lunga trattativa, presenta nella parte alta la scritta “Noi con l’Italia” in bianco su sfondo azzurro-viola, al centro “Libertas”, lo storico scudocrociato della Balena bianca con una striscia tricolore e in basso, la dicitura sfumata in piccolo Udc.