Sondaggio, Gasparri preferito tra i candidati di centrodestra nel Lazio

Gasparri potrebbe essere il nome giusto. Almeno per le ultime rilevazioni. Anche se il centrodestra é sempre alla ricerca di un candidato condiviso per la Regione Lazio. La situazione, raccontano fonti parlamentari, resta comunque in stallo. Nonostante l’arrivo sul tavolo di Arcore dei sondaggi commissionati da Silvio Berlusconi. Rilevazioni volute per valutare l’appeal dei diversi papabili in campo: dall’azzurro Maurizio Gasparri a Fabio Rampelli in quota Fdi sino a Sergio Pirozzi, sindaco di Amatrice. Il vicepresidente del Senato si attesterebbe al 24%, contro il 35% assegnato al governatore uscente del Pd, Nicola Zingaretti. Un dato, si ragiona in ambienti di Forza Italia, sul quale costruire una ipotesi di ‘rimonta’ è davvero possibile. Se il presidente piddino della Regione Lazio è fermo al 35% dopo 5 anni di governo,  l’obiettivo di espugnare la Pisana potrebbe essere realmente a portata di mano. Soprattutto con una campagna elettorale in cui tutto il centrodestra sappia mostrarsi unito. In quest’ottica, Maurizio Gasparri resterebbe il nome più spendibile e quello che nei sondaggi precede tutti gli altri ipotetici candidati come gradimento. Se al suo consenso si aggiungesse quel 7% attribuito a Pirozzi dalle ultime rilevazioni ed anche il bottino di voti che nel Lazio può assicurare Fratelli d’Italia di Giorgia Meloni, a quel punto Gasparri si giocherebbe la sfida con l’uscente Zingaretti ad armi pari.