Si chiama Pongo ed è la nuova droga in crema: 18enne arrestato a Roma

Si chiama Pongo e rappresenta l’hashish di ultima generazione. I carabinieri della stazione di Cinecittà l’hanno trovata nelle tasche di un 18enne di Roma ai cui polsi sono scattate le manette con l’accusa di detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti. Il Pongo (o hashish in crema) è una sostanza derivata dalla marijuana, di qualità migliore e con maggiore principio attivo del normale estratto di cannabis.

Nelle tasche del pusher 50 grammi di Pongo

Insospettiti dai movimenti del giovane su via Tuscolana, i carabinieri lo hanno fermato per un controllo e così rinvenendo nelle sue tasche un ovulo, contenente 10 grammi di Pongo, e una busta con all’interno molte dosi, già pronte allo spaccio, per un peso complessivo di 50 grammi della particolare sostanza stupefacente cremosa.

Il giovane è agli arresti domiciliari

La successiva perquisizione a casa del pusher, poco distante, ha permesso agli uomini dell’Arma di trovare bilancini di precisione e materiale vario per il confezionamento del Pongo. Il giovane arrestato è stato sottoposto agli arresti domiciliari, in attesa del processo.