“Se lo riconoscete, telefonateci”. Diffuso il video del killer di Villa Litta (video)

«Se lo riconoscete, telefonateci». La Polizia di Milano ha deciso di divulgareo il video e le immagini del presunto autore dell’omicidio di Marilena Negri, la donna di 67 anni uccisa con una coltellata al collo il 23 novembre a Milano nel Parco Litta. Quella che sembrava solo una pista viene confermata dalla decisione della Squadra mobile di diffondere il video e la foto che immortalano il killer. Un tentativo degli investigatori e della procura per accelerare le indagini con la speranza che qualcuno lo riconosca.

Diffuso il video del presunto killer di villa Litta

Il presunto assassino della donna viene inquadrato da alcune telecamere prima e dopo i fatti, lungo l’itinerario percorso in quella occasione nella zona Affori di Milano. Le indagini, condotte dalla Squadra Mobile della Questura di Milano, si concentrano anche sulla collana con una medaglietta verosimilmente sottratta alla vittima, di cui è stata diffusa la foto. Secondo la ricostruzione, infatti, la collanina della vittima avrebbe spinto l’uomo ad aggredirla. L’autopsia sulla Negri ha decretato che l’assassino ha colpito una sola volta e di punta la carotide ma il medico legale si è riservato di spiegare nella relazione (da consegnerà entro 60 giorni) se la morte è avvenuta per dissanguamento, per soffocamento (il sangue avrebbe riempito i polmoni della vedova) o per infarto. L’uomo ha il volto nascosto dal cappuccio del suo giubbotto impermeabile e indossa scarpe da ginnastica, pantaloni neri e guanti. L’immagine è sfocata, il volto non è riconoscibile, ma è perfettamente distinguibile la figura dell’uomo. L’unico particolare è l’andatura claudicante dell’uomo che sembra avere qualche problema di deambulazione. Mentre si allontana, inoltre, compie degli strani movimenti con le braccia, come se stesse facendo stretching. Più probabile, secondo gli agenti, che si tratti di una simulazione dopo aver visto le telecamere.