Santoro epura CasaPound dalla trasmissione M: “Dicevamo cose troppo scomode?” (video)


Carlotta Chiaraluce, l’esponente di CasaPound ospite la settimana scorsa al nuovo programma di Michele Santoro M, denuncia oggi in un comunicato di essere stata semplicemente epurata dalle prossime trasmissioni di Santoro: nonostante la Chiaraluce, capolista di CasaPound a Ostia, avesse firmato un “regolare contratto”, Santoro ha deciso di eliminarla dalle prossime tre puntate: “Dopo le polemiche seguite alla prima puntata del programma – dice la dirigente dei Casapound – durante la quale ho toccato alcuni temi, dall’uscita dell’Italia dall’Unione europea agli affari tra De Benedetti e il Pd, che evidentemente non sono stati digeriti dalla produzione e dallo stesso conduttore, che in studio non ha esitato a interrompermi bruscamente”. La produzioine ha fatto sapere che la presenza della Chiaraluce avrebbe potuto creare problemi con l’AgCom, ma l’organizzazione politica fa sapere che in realtà la Chiaraluce era stata invitata proprio per la sua appartenenza a CasaPound e non per altri motivi. Per la Chiaraluce è un’inspiegabile violazione delcontratto, e per giunta non giustificata da motivi validi, se non quelli dell’opportunità politica di censurare un movimento in crescita. Insomma, dopo la prima puntata, Santori ha già una granna. Un bel record…