Roma, messaggi hot alle studentesse: indagato professore del liceo Tasso

mercoledì 3 gennaio 11:10 - DI Redazione

Messaggi piccanti, sempre più spinti e indiscreti, telefonate bollenti a tre sue studentesse. Un professore di Storia e Filosofia, che da tre anni insegna al liceo Torquato Tasso di Roma, è ora indagato per molestie, riporta il Messaggero, sarà interrogato a breve in Procura dal pm Francesca Passaniti, che ha già sentito come persone informate sui fatti le studentesse – due sono minorenni – e il preside della scuola. Una delle scuole più quotate di Roma è ora nella bufera.  Lo scandalo è scoppiato qualche mese fa tra corridoi del liceo, quando le studentesse hanno scoperto di essere nel mirino del docente. Così le ragazze hanno superato l’imbarazzo e la paura e hanno raccontato tutto ai genitori che a loro volta hanno denunciato i fatti in Procura. Il prof è già stato sospeso dalla scuola in attesa che si pronunci il giudice. Agli atti ci sono non solo le dichiarazioni delle ragazze e dei genitori, ma anche le chat compromettenti e indiscrete con le studentesse.

Le studentesse si sono confidate con i genitori

Davanti ai magistrati, il professore dovrà spiegare perché, nel corso dell’ultimo anno, abbia inviato sui cellulari delle ragazze messaggi inequivocabili. Il docente non è uno degli insegnanti storici del liceo- apprendiamo nella ricostruzione dettagliata che fa Il Mattino -: è in cattedra al Tasso da circa tre anni. Lo scandalo è esploso qualche mese fa tra corridoi dell’istituto, quando le studentesse, confrontandosi tra loro, hanno scoperto di avere in comune attenzioni non desiderate. A quel punto, le alunne hanno vinto l’imbarazzo, hanno preso coraggio e si sono confidate con i genitori. Poi, insieme, hanno deciso di presentarsi in procura e di denunciare ogni cosa.

Il docente è stato sospeso dal Tasso

“Prima di Natale le ragazze sono state ascoltate dalla pm e hanno mostrato i testi dei messaggi ancora memorizzati sui loro cellulari. Dopo il racconto delle giovani, gli inquirenti hanno convocato il preside del liceo per sentirlo come persona informata sui fatti. Il dirigente, sconcertato, ha raccontato ai magistrati di essere all’oscuro di tutto. È stata quindi inviata una segnalazione anche al Provveditorato del Lazio, che sta seguendo la vicenda con scrupolosa attenzione e, in attesa della decisione della procura, insieme alla scuola, ha già disposto la sospensione del docente. Il provvedimento è temporaneo: a indagine conclusa verrà deciso se reintegrare l’insegnante, se confermare la sospensione o se procedere con il licenziamento”, si legge sul Mattino, che prosegue: “A incastrare il professore, però, non ci sono solo le dichiarazioni delle ragazze e dei genitori, ma anche le chat compromettenti e indiscrete con le studentesse. Scambi di messaggi che sono immediatamente stati acquisiti dalla procura finendo agli atti del fascicolo per molestie. Nei giorni scorsi, al docente è stato inviato un invito a comparire. Dovrà quindi nominare un avvocato di fiducia e presentarsi a piazzale Clodio per difendersi dalle contestazioni”.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *