Regionali Lazio: la Lorenzin vira a sinistra e candida Jean Touadì

Si profila come una lista di riciclati doc, quella preparata dal ministro della Salute, Beatrice Lorenzin. Sarà infatti Jean Leonard Touadì il candidato presidente alla Regione Lazio per Civica Popolare. Ad annunciarlo la stessa Lorenzin intervenendo a Cartabianca su Raitre. «Ringrazio Civica popolare e Beatrice Lorenzin per la stima e la fiducia che mi hanno concesso proponendomi come candidato per la presidenza della Regione Lazio». È quanto afferma Touadi, candidato alla presidenza della Regione Lazio per Civica popolare. «Sento su di me tutta la responsabilità di quest’impegno – aggiunge – e sono pronto a battermi per la regione dove vivo e lavoro e per la quale mi sono già speso come amministratore locale in Comune e come deputato in Parlamento. Come Civica popolare vogliamo ritrovare il senso profondo del territorio e offrire soluzioni realistiche ma nello stesso tempo innovative». «La proposta di Civica popolare – conclude – vuole essere dalla parte dei cittadini e non dei partiti. La Regione Lazio è un territorio ricco che ha tutte le potenzialità per essere una delle regioni più competitive d’Europa ma che avrebbe bisogno di liberare le energie delle donne e degli uomini che lavorano, creano ricchezza e cultura». Touadi, nella sua attività politica, tutta schierata a sinistra, è stato capolista del Pd alle scorse regionali per Zingaretti ed è stato assessore al Comune di Roma con Veltroni sindaco.

Beatrice Lorenzin quando era in Forza Italia con Berlusconi

Beatrice Lorenzin, quando era in Forza Italia con Berlusconi