Prof fa proposte hard all’allieva: il file audio finisce sul gruppo WhatsApp delle mamme

Si è attivata la magistratura per un caso denunciato in un istituto superiore di Riccione. Una studentessa quindicenne ha ricevuto alcuni file audio nel quale un suo insegnante le propone di fare sesso. Alcuni di questi file audio sono finiti sul gruppo WhatsApp delle mamme della scuola. Una situazione che ha procurato allarme e imbarazzo.  I file sarebbero stati inviati dal professore via chat alla quindicenne. Non si sa attraverso quale canale le richieste sessuali sarebbero state postate anche sul gruppo WhatsApp scolastico, creando scompiglio e allarme.

studentesse

Proposte hard alla studentessa 15enne

La quindicenne, come riporta il Resto del Carlino, avrebbe anche ammesso con la mamma di avere una relazione sentimentale e di essere innamorata del professroe. «Quello che inizialmente era stato bollato come un pettegolezzo tra mamme per invidie tra le rispettive figlie è diventata una seria preoccupazione quando hanno scoperto che l’autore dei file e delle richieste sessuali nei confronti di una studentessa di appena 15 anni era uno dei professori. “Io non posso entrare nei pettegolezzi tra mamme – ha detto il preside che non ha rilasciato altre dichiarazioni, ma che ha lasciato capire che la scuola qualcosa ha fatto”. Sarebbe, infatti, stato aperto un fascicolo dalla Procura (sostituto procuratore Paola Bonetti, indaga la Squadra Mobile della Questura di Rimini). I file audio delle proposte hard – riporta il quotiiano – sono in via di acquisizione da parte della polizia e dalla Procura, per identificare l’autore e la destinataria».