“Per un mondo più pulito torna in vita zio Benito”. Manifesti a Rimini, è bufera

martedì 30 gennaio 19:50 - di Redazione

“Per un mondo più pulito torna in via zio Benito”: decine di manifesti con uno slogan che inneggia al “ritorno” di Benito Mussolini, nei giorni in cui nelle sale cinematografiche è uscito il film “Sono tornato” di Luca Miniero, dedicato a una fantasiosa ricomparsa del Duce in una società profondamente cambiata, sono apparsi nella notte nel centro storico di Rimini e in strade adiacenti. Una goliardata o l’iniziativa di nostalgici del Ventennio, pronti a sfidare i dettami della legge Fiano (non ancora approvata) voluta dal Pd?

Per il momento si sa solo che il sindaco di Romini,  Andrea Gnassi, non ha gradito: «Al di là che l’apologia di fascismo è ancora un reato punito dalla legge e una violazione della Costituzione e considerato che Rimini è Medaglia d’Oro per la Resistenza, questi  gesti sono un’offesa prima di tutto per la città e per la comunità riminese. Viene da dire che la mamma dei cretini è sempre incinta oppure, parafrasando la rima baciata dei fascisti autori del manifesto: per un mondo più pulito, il fascista col carcere va punito».

Ed eccolo, puntuale, il richiama alla legge Fiano, alla galera, che dimostra come anche in questo caso il semplice utilizzo di un vecchio slogan fascista in rima baciata allarmi la sinistra al punto da costringerla a minacciare dure azioni di repressione. Nel 2018, con le elezioni alle porte. Invece di sorriderci su.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Alberto 31 gennaio 2018

    Saremmo stati rasi al suolo come primo obiettivo della GRANDE GERMANIA di quegli anni…..e inglesi e americani e francesi se ne sarebbero fotutti di noi…..

  • lorenzodemaso 31 gennaio 2018

    ..per quel che sento e vedo credo che la maggior parte degli italiani abbia ancora nel cuore il fascismo e il suo capo. Purtroppo quello che frena sono gli sbagli che fece per seguire colui che distrusse il fascismo; hitler e le leggi razziali!

  • ANTERO 31 gennaio 2018

    Se veramente tornasse LUI …

  • Mikael Bolshitkov 31 gennaio 2018

    Again you are eliminating my messages!!! WHY I Am an Italian citizen who immigrated at the age of seven, because my father was not able to find a job in Italy…just like today!!! Italy is my country of birth. Furthermore I have duo citizenship and I am allowed by law to vote in Italian elections. I am a stout conservative, highly educated, I hold several degrees fro a major US University. Your paper treats me like a moron or a idiot…this is my last blog on your so so website you are years behind in your news and the way you present it to the people..and the way you treat people that have the same opinion as your paper….you are like Boldrini!!!’ Your way or no way..

    • Redazione 31 gennaio 2018

      Excuse us, but you sent your comment at 03.36 that it’s full night. We are used to the correctness that distinguishes us, read everything that is sent and then we need time

  • Mikael Bolshitkov 31 gennaio 2018

    I liked il DUCE, his magnificent stances, he represented a strong, viral, real MAN….compared to other leaders of the time…Hitler looked like a little mouse next to him.

  • Mikael Bolshitkov 31 gennaio 2018

    Counselor Ballicu you are very correct! Finally someone who makes an intelligent statement…so very true.

  • avv. alessandro ballicu 30 gennaio 2018

    se non fosse entrato in guerra sarebbe rimasto al potere fino a morte naturale, se avesse vinto la guerra sarebbe stato celebrato come eroe cosmico storico, fini tempo fa lo defini il più grande statista del 900……

    • Alberto 31 gennaio 2018

      E se non fosse entrato in guerra …..nn saresti qui oggi