Parlamentarie, i big in corsa e il malumore degli uscenti a rischio

I risultati delle parlamentarie del Movimento 5Stelle (che dovevano selezionare i candidati dei collegi plurinominali) sono stati resi noti domenica sera. Tra i capilista ci sono i nomi degli uscenti intoccabili: Luigi Di Maio, Roberto Fico, Paola Taverna, Carla Ruocco, Laura Castelli, Alfonso Bonafede, Riccardo Fraccaro. Ma le parlamentarie hanno anche dato il via libera ad alcuni esterni eccellenti: il giornalista Gianluigi Paragone (Lombardia 3), il presidente Adusbef Elio Lannutti (Lazio 2), il capitano Gregorio De Falco (Toscana). Il giornalista Emilio Carelli correrà all’uninominale.

Parla di malumori tra gli esclusi il Corriere della sera, che spiega come “un parlamentare su cinque tra quelli che hanno tentato il bis (in totale un centinaio circa) difficilmente rivedrà il proprio scarnno”. Tra i nomi in bilico l’animalista Paolo Bernini, che parlò dei microchip sottopelle, Giorgio Sorial, che diede del boia a Napolitano, il senatore No Tav Marco Scibona, Elisa Bulgarelli che si lamentò dei cerchi magici, l’ex capogruppo al Senato Andrea Cioffi.