Panico in un pub: minaccia tutti di morte, i clienti si barricano

mercoledì 3 gennaio 9:46 - DI Roberto Mariotti

E’ stato denunciato dalla polizia di Siena per minaccia a pubblico ufficiale, disturbo del riposo delle persone, danneggiamento aggravato e porto abusivo di arma un uomo di 38 anni, romano. In piena notte i poliziotti delle volanti del commissariato di pubblica sicurezza di Poggibonsi (Siena) sono intervenuti, intorno alle ore 3.30, a seguito di più chiamate giunte al 113, presso il Pub Arturo’s, in via XX Settembre, per la segnalazione di un uomo che stava spintonando la fidanzata e aveva rotto la porta a vetri del locale.

L’uomo nel pub di Poggibonsi armato di coltello

L’uomo, trovato dagli agenti ancora sul posto, in stato di notevole alterazione e agitazione, ha minacciato di morte tutti i presenti, sostenendo che la fidanzata si era rinchiusa all’interno del pub. Dagli accertamenti effettuati dalla polizia, è emerso che, in effetti, i gestori del locale e alcuni clienti si erano barricati all’interno per proteggersi dall’aggressività e dalle minacce del trentottenne che, nonostante la presenza degli agenti, ha continuato a inveire contro tutti, fino a che non è stato accompagnato al commissariato per procedere nei suoi confronti. Durante il controllo, a seguito di una perquisizione, l’uomo, pregiudicato, è stato trovato anche il possesso di un coltello, con lama affilatissima di circa 7 centimetri, nascosto nella tasca del giubbotto. Una volta giunto in ufficio, ha continuato a dare in escandescenze e a inveire contro gli agenti, minacciandoli ripetutamente di morte e prendendo a calci e pugni i vetri e il mobilio del commissariato. Al termine degli accertamenti è stato pertanto denunciato ed il coltello sequestrato.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *