Palermo come Bitonto, sparatoria in un palazzo: feriti 2 condomini

Non solo Bitonto: mentre ancora si è sotto choc per la morte della 84enne pugliese usata come scudo dal pregiudicato nel mirino dei killer, a Palermo si ricrea uno scenario simile a quello drammaticamente registrato sabato scorso. E così, nel tardo pomeriggio di ieri in un condominio di via Brigata Aosta, a Palermo la polizia è dovuta intervenire su una sparatoria in un palazzo, tra le scale e i pianerottoli, che ha coinvolto degli innocenti passanti del tutto estranei alla vicenda criminale culminata negli scontri a fuoco a cielo aperto.

Palermo, sparatoria in un palazzo

E allora, mentre proseguono le indagini della polizia, da una prima ricostruzione si è evinto che l’obiettivo dell’agguato sarebbe stato Francesco Fragale, 29 anni, pregiudicato. L’uomo però è riuscito a evitare i colpi dei sicari fuggendo per le scale del palazzo. Dietro di lui i killer che hanno continuato a sparare colpendo due residenti dello stabile, una donna e un uomo, entrambi ricoverati all’ospedale Villa Sofia. Teresa Caviglia, 49 anni, residente al secondo piano, è stata ferita al braccio. Più gravi le condizioni di Gaetano La Vecchia, 24 anni, colpito alle gambe e in prognosi riservata. Lui si trovava al quarto piano quando i colpi di pistola sparati dal killer che inseguiva Fragale lo hanno raggiunto. All’Arrivo della polizia i sicari sono fuggiti. All’esterno della palazzina, gli agenti hanno trovato uno zaino con un carico di hashish lanciato da un balcone dello stabile. Forse una faida legata al traffico di stupefacenti, forse un regolamento di conti, forse: quel che è certo è che i proiettili hanno colpito due innocenti. Ancora una volta…