Napoli, nasconde lo zainetto con 5 pistole e fugge: accertamenti sulle armi

mercoledì 10 gennaio 12:49 - DI Redazione

Napoli, alla vista dei carabinieri prova a nascondere uno zainetto con 5 pistole semiautomatiche: i militari lo intercettano, trovano le armi e lo arrestano. Un ennesimo caso che conferma come, con ragazzini che sparano ai coetanei, prove tecniche di aspiranti boss in erba a cielo aperto, e un far west che imperversa per strade e vicoli dove, tra stese e agguati criminali, chi paga il conto è una città preda di una guerra tra bande sempre più aspra e tra vittime e carnefici sempre più giovani…

Napoli, fermato con uno zainetto con 5 pistole

Ed è proprio in un contesto come questo che desta più di qualche sospetto, allora, lo zainetto con ben 5 pistole trovato dai Carabinieri di Poggioreale durante i controlli e il fermo eseguito per detenzione e porto illegale di armi da fuoco clandestine di un 26enne di via del Sestante, già noto alle forze dell’ordine per reati di droga. L’uomo è stato sorpreso dai militari in via Stadera mentre, nei pressi di uno degli edifici di edilizia popolare, era in compagnia di due trentenni della zona. Alla vista dei Carabinieri il 26enne ha raccolto uno zainetto da terra e si è allontanato frettolosamente sul ballatoio e poi su una scala esterna per riscendere, poco dopo, senza più lo zaino. I militari hanno ispezionato tutti i percorsi possibili fino al terrazzo dove, nascosto in una canna fumaria, hanno trovato lo zainetto, con all’interno 5 pistole semiautomatiche, di cui 4 con matricola abrasa e una sulla quale sono in corso accertamenti. Tutte le armi, cariche e pronte a sparare, sono state inviate al Racis di Roma per verificare il loro eventuale utilizzo in fatti di sangue. Il 26enne si trova ora in carcere a Poggioreale mentre procedono le indagini sulla vicenda.


                
Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *