Liguria, sceneggiata antifascista in Regione: il centrosinistra canta “Bella Ciao” (video)

Sceneggiata antifascista in Liguria. In Consiglio regionale è stata sospesa la seduta perché i consiglieri dei gruppi di centrosinistra (escluso il M5S), Partito Democratico insieme a Rete a Sinistra e Liberamente Liguria hanno intonato in aula “Bella Ciao”. A dir poco sconcertante la motivazione dell’esibizione canora delle sinistre in Regione Liguria. Piddini e sinistre varie intendevano  protestare  contro la maggioranza di centrodestra perché questa si era opposta alla loro richiesta di discutere come primo documento l’ordine del giorno 398 sulla “Promozione della cultura antifascista nelle sedi istituzionali della Regione Liguria”. Su certi argomenti deve avere sempre la precedenza la sinistra?

Il provvedimento, con primo firmatario il consigliere Pd Luca Garibaldi, mirava in realtà a «escludere la concessione di sale e spazi, sia pubblici che nelle sedi istituzionali, a movimenti che si rifanno al fascismo o con orientamenti razzisti, xenofobi, antisemiti, omofobi e comunque discriminatori». Sappiamo bene che certe solenni proclamazioni di principio servono alle sinistre per  esercitare un potere di veto e di censura che la stessa “antifascista” Costituzione non ha mai accordato loro.