Le comiche di Renzi: si candiderà al Senato dopo aver tentato di abolirlo

Renzi si candiderà alle prossime politiche per un posto al Senato? La notizia rimbalza da qualche giorno sulla stampa vicina al centrodestra e non ha finora ricevuto sentite. Certo sarebbe clamoroso. Sì, il Senato – commenta Libero– «proprio quello che voleva se non abolire trasformare radicalmente in una Camera non eleggibile, dove dunque non ci sarebbero stati più candidati. Voleva abolirlo attraverso quel referendum che ha perso e che gli è costato la carriera politica. Provocazione estrema nei confronti degli elettori o trasformismo estremo?». Sicuramente è roba da far ridere, come buona pace del principio di coerenza politica.