Lazio, appello di Storace ai leader: ragionate, non ci sono io dietro Pirozzi

Ancora stallo sul nome del candidato presidente del Lazio per il centrodestra. L’ipotesi Stefano Parisi non è più così sicura poiché la trattativa si è arenata con il leader di Energie per l’Italia sui posti disponibili in Parlamento, ma non si è ancora conclusa. Resta in campo il nome di Fabio Rampelli che per Fratelli d’Italia è quello che ha più chance di vittoria. Lontana la prospettiva di una convergenza su Sergio Pirozzi, che continua a dirsi indisponibile a ritirare la sua candidatura.

Oggi sul caso Lazio, che si sta rivelando un rompicapo per il centrodestra, si è fatto vivo anche Francesco Storace, smentendo le voci che lo vorrebbero dietro le quinte della campagna elettorale di Pirozzi, già partita da settimane:  ”Non si capisce proprio – ha scritto su Facebook – il motivo dell’ostracismo verso Sergio Pirozzi. I leader del centrodestra sono troppo intelligenti per poter pensare che davvero dietro il sindaco ci sia io. Io non sarò candidato, ne’ alle politiche ne’ alle regionali. Pirozzi è un uomo amato dal popolo e basta affacciarsi ad una sua manifestazione per rendersene conto. Ed è il personaggio giusto che può essere utile anche a trainare la coalizione con i suoi candidati nei collegi uninominali. Ragionare è un obbligo”.