La Turchia schiera le truppe al confine siriano: “Siamo pronti a invadere”

Le forze turche rafforzano la presenza lungo il confine con la Siria: lo riferisce la tv satellitare al-Arabiya che rilancia notizie dei media turchi secondo cui un convoglio di blindati è arrivato nella provincia di Sanliurfa, nel sudest della Turchia, e si dirigerà a Gaziantep. Stando alle stesse fonti, un convoglio simile con equipaggiamenti militari ha raggiunto al provincia meridionale di Hatay. La notizia arriva dopo l’avvio dell’operazione militare delle forze turche nella zona di Afrin, nella Siria nordoccidentale. La Turchia è pronta ”in qualsiasi momento” a iniziare un’operazione militare nella zona al confine con la Siria. Lo ha dichiarato il presidente turco Recep Tayyip Erdogan citato dall’agenzia di stampa Anadolu. ”Le Forze Armate turche risolveranno la questione di Afrin e Manbij il prima possibile. Abbiamo ultimato la nostra preparazione, un’operazione potrebbe iniziare in qualsiasi momento”, ha spiegato Erdogan ad Ankara. Unità dell’esercito turco sono già dispiegate ad Afrin, distretto di Aleppo vicino al confine tra Turchia e Siria. L’operazione di Afrin seguirà l’Operazione scudo dell’Eufrate, durata sette mesi e terminata nel marzo del 2017.