La Procura chiede il rinvio a giudizio per Fini e la famiglia Tulliani

lunedì 22 gennaio 16:45 - di Redazione

La Procura di Roma ha chiesto il rinvio a giudizio per l’ex presidente della Camera, Gianfranco Fini, accusato dai pm di Roma di riciclaggio. Oltre all’ex leader di An, il pm Barbara Sargenti ha chiesto il processo per tutta la famiglia: per la sua compagna Elisabetta Tulliani, per il padre e il fratello di quest’ultima, Sergio e Giancarlo e per il “Re delle slot” Francesco Corallo. In totale sono dieci le persone coinvolte nella vicenda che, il 13 dicembre del 2016, aveva portato all’arresto dell’imprenditore Corallo e dei suoi stretti collaboratori. Il profitto illecito dell’associazione, una volta depurato, secondo chi indaga veniva impiegato dal “Re delle slot” in attività economiche e finanziarie, in acquisizioni immobiliari, e destinato anche ai membri della famiglia Tulliani.

“La richiesta degli inquirenti era prevedibile – ha dichiarato Fini – ribadisco la mia innocenza e confermo piena fiducia nell’operato della magistratura”.

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Federico Covella 24 gennaio 2018

    “Cosa fai mi cacci?” La spavalderia d`allora, uscitagli di bocca, perche’ convinto di far parte ormai della combriccola che allora contava, Napoletano in primis,(invece lo stavano solo utilizzando come utile idiota) Si sta’ trasformando ora, al tintinnio di manette, in fiati nauseabondi fuoriuscenti dal cul..

  • franco 23 gennaio 2018

    i traditori pagano sempre-la storia si ripete

  • Mauro 23 gennaio 2018

    Ma come sei finiti male caro Fini; 20 anni fà molti, come lo scrivente, credevano che avresti cambiato la storia, l’andazzo sinistroide di sfruttare il popolo ed i lavoratori da parte di politici, sindacalisti e finanzieri vicino alla sinistra. 20 anni fà hai tradito tutti noi, Mussolini e Almirante si saranno rigirati nella tomba.

  • GIOVANNI TAGLIAFERRI 23 gennaio 2018

    Se il rinnegato di Montecarlo verrà arrestato, come spero, pago da bere a tutti!