La Meloni scopre il sondaggio “bomba”: «Vicini al 40%, pronti a governare»

martedì 9 gennaio 19:01 - DI Redazione

Le notizie sono buone, ottime, al punto che Giorgia Meloni non nasconde il proprio ottimismo e si lascia andare anche a una previsione rosea sull’esito delle Politiche del 4 marzo. «Non siamo distanti dal 40% che è la soglia di sicurezza per governare con il Rosatellum», dice la leader di Fdi, ospite di Matrix su Canale 5, commentando i sondaggi presentati in trasmissione. Sondaggi “bomba”, che danno il centrodestra al 39,2% e un Pd in caduta verticale. «Mi pare un miracolo – commenta la Meloni, in merito alla rilevazione sui dem- che ci sia ancora il 20% di italiani disposti a votare Renzi». Non c’è bisogno di immaginare alleanze spurie o abboccamenti con partiti a caccia di voti, sottolinea la Meloni. Si può vincere da soli, con un progetto unitario, come dimostra l’incontro dell’altra sera ad Arcore con Matteo Salvini e Silvio Berlusconi. «Il centrodestra è l’unica forza che può avere un governo di coalizione. Non so cosa farci con il Movimento 5 Stelle. Credo anche Salvini. Su tutte le scelte centrali, M5S è come la sinistra. Guardate la sindaca di Roma Virginia Raggi: mille euro a chi ospita un immigrato richiedente asilo nella stessa città in cui se sei un romano senza tetto puoi morire sotto un ponte. Con questa gente non ho nulla a che spartire», attacca ancora la candidata premier di Fdi, a Matrix, in onda stasera su Canale5, che si è espressa anche sulle proposte degli avversari: «Non sono d’accordo con il reddito di cittadinanza: lo Stato deve occuparsi del sostentamento di chi non ce la fa a sostentarsi da solo: minori, disabili, anziani. Gli altri deve aiutarlo a trovare lavoro, perché il lavoro genera una dignità che nessun sussidio darà mai».

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • maxcocchia@gmail.com 11 gennaio 2018

    Chiedo all’ottima Giorgia Meloni: in questo paese si può essere di destra senza essere per forza alleati di Berlusconi ? Concordo su convergenze su qualche tema specifico ma un’alleanza è un’altra cosa e con Berlusconi si snatura per forza di cose il concetto di destra. Non era meglio l’alleanza solo con la lega (non nord) ? Vincere per poi tentare politiche NON di destra a che serve ??????

  • ancatel@libero.it 10 gennaio 2018

    Condivido l’analisi di Lorenzo Bonfante: hai più attributi tu da sola di tutto il PD e M5S messi insieme, O.K. per Tramonti alle Finanze, Salvini agli Interni e La Russa alla Giustizia. Esecutivo magnifico!!!

  • edgardo.fratti@alice.it 10 gennaio 2018

    Vai Giorgia, sei tutti noi e guardati da certa gente.

  • antoniobott@tin.it 10 gennaio 2018

    I migliori auguri di un risultato a due cifre. Rimanete puri e più a dx che potete senza parlare troppo…. la platea migliore da convincere è quel quaranta% che vuol stare a casa …. è incredibile, deleterio e infamante che certa chiesa remi contro … ci sarebbe da fare un romanzo…. Berlusconi lasci andare avanti chi ha quarant’anni e tenete battute province che come il trentino sono anestetizzate dai sinistrati. Decidete in fretta il governatore perchè gli altri lo hanno già fatto… auguri auguri auguri

  • rinocanale@libero.it 10 gennaio 2018

    Vai Giorgia vinceremo, ma, stai attenta alla quarta gamba, ci vedo possibili defezioni come in passato.

  • lodovicodux@libero.it 10 gennaio 2018

    spero che manteniate fede sulla legge fornero e sugli immigrati.
    a Benevento vi siete accoppiati col traditore ed e’ un male.

  • drago1944_e@libero.it 10 gennaio 2018

    Io ancora oggi iscritto al MSI negli anni della mia gioventù, avevo 18 anni ed era il 1961, ho sempre più poca dimestichezza con tutti questi che si dicono essere la vera destra e mettere veti per altri sempre di destra. Tra l’altro, scorrendo i percorsi parlamentari ed i voti dati o non dati, spessissimo ciò che oggi dicono, ieri lo hanno votato al contrario. Ci sarà una spegazione???Forse una sola cosa dovrebbero fare tutti e spiegare e spiegarsi, anche su voti contra la stessa loro posizione. Interessi di politica parlamantare??? Interessi di fare opposizione dichiarata ma non nei fatti??? E’ una stanissima situazione direi socio-culturale, dove si evidenzia sempre e sempre più, l’inutilità delle dichiarazioni , di tutti, che promettpno e demoliscono a secondo dell’interlocutore, del domandante, di dove andrà la risposta. Perchè alla fine una volta eletti, faranno come desiderano, tutti, e penseranno solo e soltanto ai loro interessi particolari, personali, di casta, di gruppo e di posizionamento. Mentre noi siamo ancorati al bianco è bianco; il nero è nero. Oggi questa nettezza, non esiste più. Anche sulle verità. Senti dire cose assurde, evidentemente fuori la verità certa e limpida, e se chiedi conto, ti viene rispoto che è la propria veritò e che non ce ne sia una sola. Un casino enorme !!! Ma il tutto è coerente con la politica odierna, che non essendo più di rappresentanza, nè aver capacità di rappresentatività oggettiva. Stanno passando e da tempo, per esempio impostazioni generali di cultura gender anche nelle scuole. Ma a chi lo hanno chiesto, se volevamo che i nostri figlioletti studiassero questa neo tendenza??? Così l’immigrazione che non è assolutamente aiuto ai profughi, chi la ha decisa, perchè , e perchè noi cittadini dobbiamo subirla??? In quale programma sono state presentate queste innovative cose che stanno determinando cambi di cultura o kultura; di società; di appartenenza; di uguaglianaza dinanzi alla legge??? Ma tutti zitti e muti, nessuno a fare nulla di eclatante come bloccare il parlamento o qualche ministero. A detra o per la coalizione di centro destra. Ma chi decide chi deve entrare e chi non può entrare. Chi ha nascita degna e chi invece viene dichiarato figlio di…..??? La Costituzione dice che il partito che vincerà le elezioni verrà chiamato dopo un giro cognitivo del Capo dello Stato, che non rappresenta il popolo che non lo elegge, ma il parlamento soltanto, decide a chi dare il mandato. Stante le proiezioni lo dovrà dare ai 5 stelle!!! Gli inetti, quelli che non sarebbero all’altezza, etc.etc. Allora se non saranno in grado di avere una maggioranza certa e sicura per chiedere la fiducia, il mandato sarà per il secondo partito, poi il terzo, e poi il quarto. Ma il Centro destra sarebbe per le proiezioni il gruppo di partiti che sarebbe maggioritario se andasse o fosse andato unito. Una federazione o una confederazione, con un simbolo e liste uniche ovunque. No!! Non lo vogliono fare, non lo hanno voluto fare. Ed allora di cosa sono contenti e felici ??? Solo per dire in giro che avrebbero potuto ma……Che cazzata è!!!!! Ecco ho paura che ancora una volta, credendosi figli di un Dio maggiore alla fine della giostra delle elzioni ognuno cercherà di avere qualcosa dal vincitore e faranno accordi sotto banco, anche con i 5 stelle, se verranno incontro a cose personali di sarà eletto. E noi tutti popolo sovrano , si ma di stare solo con la maNO TESA A CHIEDERE ELEMOSINANDO QUALCOSA PIù DEGLI ALTRI. Perchè non decidere e presentarsi all’elettorato uniti in federazione o confederazione tutti quelli che ci vorranno state di centro destra, senza chi ha tradito, questo sarebbe dovuto essere l’unica escludenda. E prima di decide mettere giù un prontuario su come ci si comporta, senza segni, slgan e saluti che richiamano il fascismo ormai passato ed un passato ormai dimenticato che non potrà mai più assere per fare futuro per il paese e per i suoi giovani??? Spiegare e far valere che manifestazioni politiche di richiamo non possono essere fatte se non con un modo serio e senza richiami del passato. Quello èra di chi era sapiente prima della guarra del 44. non è mai stato nostro del post 44, anche se eravamo del MSI di Almirante. Che con intelligenza e lungimiranza ne fece una forza parlamentare. Ora quattro scemi irosi, stupidi come quelli dei centri socieli, fanno manifestazioni e sinbolismi pubblici che non sono di quella storia, ma solo indotti e che danno adito solo a far reprimere una scelta di fare cose di destra senza rincorrere saluti fascisti o simboli di un periodo che non è finito bene. Tutto questo è e deve restare nei cuori e nelle menti e memorie di chi li ha vissuti ma come storia intima e personale. Com,e è di destra seria e capace di esserci e fare per la gente ed il popolo di destra Casa Paund. Inceve tre persone autoreferenziatesi di centro destra unti da Dio hanno deciso che solo loro tre, con una quarta gambba di traditori, possono far parte di un eventuale governo di centro desta???? Ma ce lo avete chiesto a noi tutti??? O come sempre lo avete deciso tre le mure di Arcore senza avere un mandato del vostro popolo???? E la certezza sarà che non cambierete nulla come del resto tutti gli altri. Ci state portando verso una dittatura improvvisa di chi svegliandosi ed avendo uomini ed armi decida che è ora di un Colpo di Stato e di prendere posseso del paese!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! Io sarò con loro, anche a 74 anni, perchè l’Italia merita questo per salvarsi e per salvare il suo futuro ed il futuro dei suoi figli!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  • quirino.valentini@libero.it 10 gennaio 2018

    Meloni arrivista, partito ridicolo. Votare l’unica destra attiva validamente sul territorio : Casapound !

  • gccotr@alice.it 10 gennaio 2018

    Peccato che Giorgia Meloni , combattiva , intelligente oratrice non abbia ancora letto Bentham e Stuart Mill , come suggeritole da un estimatore disinteressato , e non abbia , a suo tempo , voluto comprendere il senso della candidatura Bertolaso (a Sindaco di Roma) . Comunque auguri ! Li merita come politica seria e come neomamma !!!

  • paolo@libero.it 10 gennaio 2018

    Giorgia peccato che non hai voluto dentro F.d.I Alemanno , Storace e tutto quel mondo di Destra vero e non finto come fanno alcuni dei tuoi in tutta Italia. Poi ,in periferia il tuo partito è gestito male e da gente che non conta nulla , vedi al Sud chi ti rappresenta e fatti due conti bene.

  • Stefano Altieri 10 gennaio 2018

    Forza Giorgia, siate coesi e raggiungiamo il 45%.A casa i comunistoidi, i buonisti e cerchiamo di far zittire i preti che predicano il non voto alla destra.Questi devono occuparsi di tutt’altra materia e non di politica.

  • Fujsun2@gmail.com 10 gennaio 2018

    0,40×40% votanti=16% popolazione

  • pino.lover@libero.it 10 gennaio 2018

    Cara Giorgia Meloni, sono contento per il tuo ottimismo, ma le mie perplessità nascono con la nomina alla candidatura del Presidente della Regione Lazio. So che sei contraria alla nomina di Pirozzi e non ne vedo il motivo, però sappi che un’altra persona potrebbe compromettere la vittoria del centrodestra alla Regione Lazio, lasciandola al PD oppure al M5S. Per quanto riguarda le politiche, non sono sicurissimo che si arrivi ad avere una maggioranza per formare un nuovo governo. Per questo da militante della Lega, dico che dovremo essere vigili su Berlusconi, perché ho uno strano presentimento di un futuro governo delle “larghe intese” (e qui entrerebbe in gioco anche Maroni che sarà stato contattato da Berlusconi, ed altri personaggi della 4^ gamba). Per queste mie perplessità dico a Giorgia Meloni e sopratutto al nostro Matteo Salvini di prendere subito le opportune precauzioni affinché venga scongiurato un altro “inciucio politico”.

    • minorizzo@tiscali.it 10 gennaio 2018

      Il pettiniere p*******a ha ridotto la destra italiana a farsa, fingere di non accorgersene è ridicolo, beati voi che fate finta di non vedere.

  • michelcangi@aol.com 10 gennaio 2018

    io votero Meloni

  • pompeig@alice.it 10 gennaio 2018

    Ok! condivido i principi e gli obiettivi. Spero solo che poi siano perseguiti e raggiunti.
    Gli obiettivi delle passate esperienze del Centro Destra sono stati sempre disattesi per colpa di “franchi tiratori” di Turno: Bossi,Casini Fini, Alfano ..

  • Lorenzo@studiobonfante.it 10 gennaio 2018

    Sarebbe la persona giusta come presidente del consiglio, Tramonti alle finanze Salvini agli interni e forse l’Italia esce da questa palude, sia il caso di un bel referendum pro o per uscita dall’euro?

  • sergio la terza 10 gennaio 2018

    Benissimo,Presidente siamo con te.

  • bufalo.ferdi@gmail.com 10 gennaio 2018

    Vai Giorgia che ce la facciamo.I cittadini sono stanchi. il programma nostro e ottimo.