La Hunziker querela la Lucareli: «Dici falsità. Il tuo è un attacco politico»

«Abbiamo deciso di presentare querela e porteremo come testimoni tutte le donne che abbiamo aiutato in questi anni e che stiamo aiutando in queste ore e vinceremo», Michelle Hunziker il afferma in una intervista al settimanale Oggi dopo i becero attacco di Selvaggia Lucarelli nei confronti dell’associazione Doppia Difesa.

La giornalista, in un articolo su Il Fatto Quotidiano ha affermato  l’associazione fondata da Michelle Hunziker e Giulia Bongiorno nel 2007 abbia alcuni disservizi. «Perché non rispondevate a mail e telefonate?» ha scritto la Lucarelli nell’articolo. «Perché la vostra pagina Facebook è stata aggiornata solo dopo il mio attacco? Non ho contestato le donazioni, ma altro. Ho parlato di disservizi oggettivi, reali e documentati».

Ora la Hunziker risponde per le rime: «Tutto quello che è stato scritto contro di noi è falso. Stupita dell’attacco? No, non mi sono stupita di niente. Perché, dopo anni di attività, Giulia si è candidata alle elezioni per la Lega ed è arrivato questo attacco politico. Quello che scrivono è falso… Non c’è attività sul sito proprio perché non svendiamo i fatti riservati degli altri, le storie delle persone che tuteliamo… Noi aiutiamo circa 2 mila donne l’anno. Molte vogliono un consiglio legale ma preferiscono non dire il proprio nome, anche per questo non possiamo divulgare le cose che facciamo. Ma abbiamo tutti i dati e li porteremo in tribunale contro queste falsità». E alla domanda se si senta ferita dalle parole di Selvaggia Lucarelli, Michelle Hunziker risponde: «Sì, fa male. Ma non mi preoccupo. Peccato che proprio una donna abbia fatto questo. Avrebbe potuto chiamarmi, ci saremmo spiegate».