La Fornero a Salvini: «Paranoico». E lui: «Ti faremo piangere per davvero»

Cerca di difendersi, Elsa Fornero. Con scarsi risultati perché quella legge che porta il suo nome è la pietra dello scandalo. «Va superata», «va eliminata». E lei ai microfoni di Radio Anch’io cerca di salvare la faccia: «La legge è stata preparata in venti giorni e approvata con larga maggioranza. Non si dice mai che la legge ha anche degli effetti positivi. Mi rincresce che non ci sia stato tempo di fare dei tagli a certi privilegi».

L’attacco della Fornero a Salvini

La Fornero aggiunge: «Si parla sempre male di questa legge ma si dimentica sempre che non si poteva continuare così. La riforma era necessaria». Poi l’ex ministra dalle lacrime facili attacca il suo “nemico”, Matteo Salvini, dandogli del paranoico: «Quando da Arcore esce il concetto “Aboliamo la Fornero”, mi vengono in mente due cose: la prima è che c’è una paranoia da parte del segretario della Lega e poi che c’è una certa ambiguità nella formulazione di questo concetto».

La risposta del leader della Lega

Alle parole della Fornero risponde proprio il leader della Lega: «Non vedo l’ora di fare giustizia e di restituire a milioni di italiani quello che si sono visti rubare. P.s. Chissà se piangerà ancora…». E ancora: «Fornero mi dice che sono paranoico? Con la sua pessima legge ha rovinato la vita a milioni di italiani. Con orgoglio dico che la cancellerò al primo Consiglio dei ministri che faremo. Così piangerà, questa volta davvero», conclude Salvini.