Dopo la Brexit la Ue non potrà continuare a sprecare i nostri soldi

Con l’uscita della Gran Bretagna dall’Ue, nel bilancio dell’Unione Europea si creerà “un gap di 12-14 mld di euro l’anno”. Gap che “non contiamo di colmare con debiti: ogni singolo euro speso” nell’ambito del nuovo quadro finanziario pluriennale “dovrà avere a fronte un euro in entrata”. Il differenziale verrà “colmato per il 50% con tagli” al bilancio e “per il 50% con versamenti addizionali da parte degli Stati membri”. Lo ha detto il commissario europeo al Bilancio e Risorse Umane Guenther Oettinger, in conferenza stampa a Bruxelles.

“Di base – ha aggiunto Oettinger – penso che i miei colleghi abbiano accettato…

Per continuare a leggere l'articolo Abbonati o Accedi