La Boldrini dichiara guerra a Salvini: «Lo sfiderò sempre»

mercoledì 10 gennaio 19:50 - DI Mariano Folgori
laura boldrini

E Laura va alla guerra. Mentre sta per smettere l’abito istituzionale, la presidente della Camera  Boldrini affila la lama per l’imminente contesa elettorale e lancia la sfida a quello che deve apparirle come un nemico giurato, una vera e propria bestia nera:  Matteo Salvini. In effetti, il leader della Lega e la Boldrini non potrebbero essere più diversi e lontani, due “tipi italiani” reciprocamente incompatibili e destinati a un inevitabile conflitto. Colpisce comunque il tono bellicoso che la presidente della Camera comincia a sfoderare a meno di due mesi dalle elezioni.  «Non so ancora dove mi candiderò», dice la Boldrini durante la sua partecipazione questa sera a Otto e mezzo, su La7. Poi afferma che la scelta di «aderire a Liberi e uguali»  ha aspettato a «renderla nota» perché aveva la legge di bilancio e perché voleva quindi aspettare l’approvazione della manovra: «Ci tenevo a mantenere ruolo terzo, poi ho annunciato la mia adesione e la decisione di correre con Leu». Ma subito dopo la Boldrini abbandona il tono compassato per lanciare una vera e propria dichiarazione di guerra al leader della Lega.  Una sfida nello stesso collegio con Salvini? «Quel simpatico signore che mi ha paragonato a una bambola gonfiabile. Lo sfiderò sempre, anche se non so in quale circoscrizione sarò». Così parlò la presidente della camera che si accinge a calzare l’elmo in vista  della sfida di marzo. Che deve fare Salvini a questo punto? Deve forse cominciare a “tremare”?

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • baldosantoni@yahoo.it 13 gennaio 2018

    Continua a volerci imporre l’accoglienza di altri milioni di africani,senza nessuna pietà per i 10 milioni di poveri italiani che già ci sono in ITALIA,e verissimo che la sinistra ama talmente i poveri che li raddoppia e li triplica.Una megalomane egocentrica ecco cosa è. L’egocentrismo è la caratteristica delle persone che ritengono le proprie opinioni o i propri interessi più importanti di quelli altrui. Il soggetto egocentrico si comporta come se fosse al centro dell’universo. È attento ai propri bisogni e sembra ignorare il pensiero altrui.

  • Joseantonio@gmail.com 13 gennaio 2018

    affa….lo

  • carlonobile38@libero.it 12 gennaio 2018

    La sig.Boldrini,non si arrende,vuole a tutti i costi essere eletta.Ma da chi? Chi la voterà,questo non si sa,Forse verrà eletta come e riuscita ad aprovare lo Ius soli,non e pensabile che italiani le possano dare il voto dopo tutti i veleni che ha sputato contro del popolo medesimo.Lei si crede brava,ma in che cosa sia brava vorrei preoprio saperlo.Sig.si ritiri in buon ordine e lasci la politica a coloro che ne sono capaci che per lei non va proprio bene

  • oriana301@gmail.com 12 gennaio 2018

    Sta tizia non ha rossore,non conosce le più semplice regole del saper vivere civile e intende governarci? Spero si tolga di torno da sola,quando sarà in grado di capire che è un essere disgustoso

  • depy2@libero.it 12 gennaio 2018

    Certo che Vendola la colse non si sa da dove ! Va dato atto che e’ riuscita a rendersi antipatica a tutti persino ai figli di stalin .

    • luciano.vignati@teletu.it 12 gennaio 2018

      Da come si è comportata in questi ultimi 5 anni evidentemente Vendola ha raccattato l’inutile soprammobile Boldrini, nel letamaio di qualche festa dell’unità

  • corro49@hotmail.it 12 gennaio 2018

    Ipocrita e sciocca, ma che mestiere sapra’ fare, quando nn siedera’ piu sullo scranno del parlamento?
    Un mestiere lo sa fare la cooperrante ma diche?

  • franco.prestifilippo@tin.it 12 gennaio 2018

    Figurarsi la paura !!!!!

  • immobiliarecasainversilia@gmail.com 12 gennaio 2018

    Se provasse a ritornare dai sui fans in africa, forse potrebbe avere una gloriosa carriera politica.
    No è ancora pronta per L’Italia.

  • paologiammancheri@gmail.com 12 gennaio 2018

    Questa del paragone ad una bambola gonfiabile non l’ avevo ancora sentita. Ma sono certo che assumendone le sembianze,nessuno la accetterebbe neppure per quelle….”funzioni”…..!!!!
    Dato il velenoso secreto che le sprizza da tutti i pori , costei dovrebbe , come si dice dalle mie parti, essere toccata solo con la canna; come si fa con gli scorpioni.

  • giancarlomicoli@libero.it 12 gennaio 2018

    Abominevole soggetto! l’essere più spregevole comparso sulla scena politica italiana! Dovrebbero insorgere le femministe per levarsela dai piedi per il danno che procura loro ed a tutto ciò che la circonda.

  • studiomoschetto@yahoo.it 12 gennaio 2018

    MA QUESTA NON HA PROPRIO ALTRO DA FARE????? DEVE ANCORA VIVERE A SPESE DEI CONTRIBUENTI DICENDO SCIOCCHEZZE??? SPERIAMO DI NO!!

    • luciano.vignati@teletu.it 12 gennaio 2018

      Purtroppo anche se non sarà votata, la Boldrini percepirà ancora il vitalizio (anche se in misura minore di prima)

  • laurabovati@yahoo.it 12 gennaio 2018

    Secondo me, se si candida all’interno della sua abitazioneione, forse vince

    • gennaro-ve@sfr.fr 12 gennaio 2018

      Questo e vero , ma no lo so, se c’è la farà

  • sergio la terza 12 gennaio 2018

    legge di bilancio….quale la sua,c’è gusto a riempirsi il portafoglio senza fare nulla.-la SEL ,la favorita di Vendola ora cerca una sistemazione,chi la vuole?boh….

  • amerigo.lori@alice.it 12 gennaio 2018

    Caffè pagato! Continua così e vedrai quanti milioni di voti raccogli, IPOCRITA!!!

  • lanzamarinella58@yahoo.it 12 gennaio 2018

    Questa essere non si rende conto di essere un cancro per l’Italia e per gli italiani,la sua mega ambizione ( so tutto io,sono il meglio,voglio tutto ) ci ha portato allo sfascio . Spero sia cancellata completamente in compagnia di tutti i suoi compagni ….

  • rita.comanducci@gmail.com 12 gennaio 2018

    E’ vergognoso solo che si permetta di aprire quella bocca da bambola gonfiabile come è stata definita e che abbia la faccia tosta ed il coraggio di pensare di avere ancora una poltrona a disposizione.Qualunque italiano che le dara’ un voto dovrà fare un esame di coscienza se conosce tutte le nefandezze che quella snaturata donna ha combinato in questa legislatura.Solo a guardarla fa semplicemente schifo e neanche naufrago su un’isola solo con lei avrei la forza ed il coraggio di toccarla.

  • maurocollavini@libero.it 12 gennaio 2018

    Ma chi c**** vuoi sfidare. Potresti vincere solo in africa dove salvini non si presenterà di certo. Hai rotto hai stancato e schifato tutti. Vattene

  • belotticristina@gmail.com 12 gennaio 2018

    Ma levatecela di torno una volta per tutte!Forza Matteo,sgonfiala!!!Cristina Bellotti

  • Manrico.fr@gmail.com 12 gennaio 2018

    La qualità dell’avversario nobilita il contendente.
    Salvini, non cadere nella trappola, la sciacquetta cerca quarti di nobiltà sfidandoti mentre non è nessuno e come tale va snobbata.
    Ricordati che è l’ultimo bubbone lasciatoci dal vendola prima di perdere anche l’ultimo 3% della sua valenza politica per dedicarsi alla fellonia.

  • galbig46@libero.it 11 gennaio 2018

    paragonarla a una bambola gonfiabile è troppo–non vorrei che le bambole poi si offendano–non sono per Salvini ma meglio di lei si—

  • giancarloguttilla@libero.it 11 gennaio 2018

    Dimostra continuamente di essere razzista nei confrointi del popolo italiano al quale vuole imporre l’accoglienza e il mantenimento di mezza africa dove lei si è creato il suo curriculum . E’ veramnte assurda e vergognosa perché ha occupato la carica di presidente delle camere senza mai aver avuto un voto dal popolo.

  • robypersico62@gmail.com 11 gennaio 2018

    Nell’ottica di questa singolare quanto improbabile “guerra”, qualcuno suggerisca all’ignobile terza carica dello Stato di inserire lo ius soli, nei suoi programmi elettorali… vedrà come ne uscirà dalla “guerra” contro il Grande Matteo Salvini…

  • aprilia48@yahoo.it 10 gennaio 2018

    Non sa dove si candidera’ perche’ nessuno la vuole.

  • liberato bonghi 10 gennaio 2018

    La “battaglia” annunciata da questa ipocrita pacifista (panciafichista), finirà bene, come la guerra dello Ius soli.