«La Boldrini ci paghi i danni»: il sindaco di Busto furioso con la “presidenta” (video)

lunedì 29 gennaio 14:42 - di Ezio Miles

«La Boldrini ci paghi i danni per tutto l’imponente spiegamento di forze necessario a garantire la sua venuta a Busto Arsizio». Il sindaco Emanuele Antonelli è furioso con la presidente, anzi la”presidenta” (come Laura ama definirsi) della Camera per aver enfatizzato l’episodio del fantoccio bruciato in piazza con l’effige della terza carica dello Stato. Non c’era nulla di minaccioso in quel gesto, spiega il primo cittadino di Busto Arsizio, dal momento che i falò rappresentano una tradizione locale a carattere propiziatorio. Invece un episodio di vita cittadina è rimbalzato a livello nazionale come una sorta di sinistra espressione di intolleranza politica.

A infastidire ancor più Antonelli è il fatto che Laura Boldrini sia piombata ieri, senza invito da parte del Comune,  a Busto Arsizio,  creando scompiglio nella vita cittadina e accentuando la cattiva pubblicità che la città lombarda ha ricevuto in questi giorni sui media italiani.

La Boldrini, seguita da un codazzo di operatori tv, ha detto ironicamente  di essere venuta a Busto Arisizio a «prendere un caffè» con i cittadini. E, in pieno delirio di onnipotenza,  ha invitato i cittadini a non «commettere l’errore di fare entrare CasaPound in Parlamento», come se spettasse a lei decidere che deve avere rappresentanza parlamentare e chi no. Altro che caffè, l’intento propagandistico (a fini elettorali)della Boldrini era evidente. Con buona pace di una comunità cittadina a cui è stato negato il diritto di passare una domenca in pace, senza finire sotto malevoli riflettori nazionali.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Gianni 31 gennaio 2018

    COME FA LEI PRESIDENTE DELLA CAMERA A MINACCIARE CASA CASAPOUND ? I CITTADINI DI NON FARLO ENTRARE IN PARLAMENTO, VOLDIRE LA TERZA CARICA DELLO STATO CHEHA PAURA , PERCHE ALLORA HA LA COSCIENZA SPORCA? CHI PAGA LE SPESE ?

  • Lorenza ceccaroni 31 gennaio 2018

    al tempo degli antichi romani una così L avrebbero passata a fil di spada come traditrice e nel medioevo avrebbero bruciato direttamente lei, altro che effigie..
    Bei tempi.

  • giuseppe 31 gennaio 2018

    Laura Boldrini, il peggior Presidente della Camera dei Deputati dal 1945

  • luigi 30 gennaio 2018

    solo c****** dice–anche perché non sa dire altro–

  • Giancarlo 30 gennaio 2018

    Cose dell’altro mondo. Questa s****** crede di essere il padre terno.

  • silvio 30 gennaio 2018

    è semplicemente una capra d’oro.

  • Antonio Acciai 30 gennaio 2018

    Finalmente un sindaco con le palle!

  • Paolo 30 gennaio 2018

    L’ho già detto e lo ripeto: Boldrini è sinonimo di sciatteria,arroganza,presunzione , ignoranza e mala creanza ; tutte qualità di persone sgradevoli e invise a tutti coloro che possiedano un minimo di sensibilità e obiettività di giudizio. Costei , oltre ad essere priva di tali qualità, non sarà mai capace di recepirle, perché priva di basi culturali orientate in tal senso.
    E mi fermo qua, perché al contrario della “presidenta”,sono una persona nobile ed educata.

  • Euro 30 gennaio 2018

    Signor Sindaco Antonelli porti avanti il suo intendimento, grazie.

  • pietro 30 gennaio 2018

    Il 4 marzo mattina vado a votare, e il 4 marzo sera festeggerò a champagne l’inizio di una nuova era.

  • Paolo Morelli 30 gennaio 2018

    Mi chiedo solo come abbia fatto una così ad arrivare a certi livelli. E’ solo una maniacale, malata di frustrazioni e senza nessun affetto, che scarica tutta la sua rabbia contro chiunque non la pensi come lei.

  • luciano 30 gennaio 2018

    Sig. Sindaco Antonelli siamo tutti con lei

  • elonora ferrari 30 gennaio 2018

    a parte che in lingua purissima italiana si dice presidentessa , e la boldrini noin ha puro nemmeno lo sguar, ma chi crede di essere la regina di spagna per andare ancora in giro con la scorta ? non votatela , datele un calcio nel c…. e buttatela nelle fogne da cui è uscita .

  • Abele 30 gennaio 2018

    A Pisa citta “drogata”di comunismo ,femminismo indemoniato ,lgbt e genderismo fanatico e integralista, in un famoso ospedale un dipendente che aveva risposto a delle azioni ostili e vessatorie di altre dipendenti “donne”sottolineandone una come puttana perche’ cornificava il marito, e al telefono lo chiamava “amore”,l’altra come “lesbica di merda” perche’ dopo aver avuto due mariti( entrambi morti) in pratica facendo la” travestita” ha fatto alla fine coming out e ha dichiarato urbi et orbi che gli piace la f…. quindi non menzogne ma cose vere anche se trattate in modo indiscreto .Solo per questo, invece di eventualmente seguire le vie legali, hanno montato un codice rosa per le vittime “donne”di violenza ,perche’ se le angherie ei soprusi i li subisce un uomo dalle donne qua’ nella dittatura femminista e’ “cosa buona e giusta”. Hanno “truccato”il classico violenza sulle donne, spirale d’odio , potenziale femminicidio e stalking ecc usando testimonianze false e tutta la retorica delirante di QUELLA LA’ . Hanno “defecato” su tutti i miei diritti umani civili costituzionali codice penale ecc di cui si riempiono tanto la bocca e mi hanno costretto a subire pena licenziamento e/o galera visto che l’azienda si e’ ovviamente schirata con loro, un trattamento sanitario psichiatrico/farmacologico obbligatorio alla fin fine per linguaggio “arcaico” visto che di femminicidio e stalking neanche l’ombra. Sono tutte vive e vegete . Io “sputtanato” per tutta l’azienda, prima come pazzo pericoloso ,poi come povero innocuo “coglione” visto che le donne avevano malignamente e maliziosamente fottuto” il maschio/bestia.Ecco il “distillato”del concetto di democrazia di “QUELLA LA”regressione a metodi animaleschi, tribunali da inquisizione medioevale e giustizia sommaria. Altro che liberta’ uguaglianzae e civilta’ da queste macchine da menzogne.

  • Raffaele 30 gennaio 2018

    La violenza alla grammatica italiana è solo una delle sue infamie

  • 30 gennaio 2018

    Ma normalmente i moscerini o insetti vari non si calpestano o si allontanano?
    Basterebbe ignorarla e non darle continuamente visibilità.

  • amerigo 30 gennaio 2018

    Compattiamola con i migranti e (ri)mandiamo tutti in Africa, bel suol d’amore. . .

    • GIANCARLO 30 gennaio 2018

      SONO D’ACCORDISSIMO CON ALFONSO C. IGNORARE QUEST’I****** IMMONDO.

  • giovanni pancari 30 gennaio 2018

    Assieme all presidenta dovrebbe scusarsi anche il Presidente che le ha sempre permesso di offendere tutti gli italiani che non la pensano cole lei !!!!!

  • MAURIZIO 29 gennaio 2018

    In Parlamento è meglio che entri una forza democratica e giovane come CASAPOUND che non una forza comunista e vecchia come LIBERI ED UGUALI (che non lo saranno neanche da morti!). Le leggi antidemocratiche di stampo comunista non possono e non potranno mai fermare le forze di centro destra cattoliche, liberali e della destra democratica e sociale pura espressione della volontà popolare. Attenzione cari post, neo comunisti , la storia ( a voi) non ha insegnato proprio niente!

  • MAURIZIO 29 gennaio 2018

    Nella “hit parade” dei peggiori, la ormai ex presidente Boldrini è seconda. Peggio di lei soltanto Mattarella, che con le sue recenti partigiane dichiarazioni sul fascismo, ha confermato la sua deriva catto-comunista; terzo Landini, che di sindacalista ha poco e di comunista tanto, che ha fatto scappare il Top Manager Marchionne da Torino, con il risultato che la Fiat cresce e crescerà ancor di più in futuro negli USA, con le positive ricadute economiche-occupazionali in America e non in Italia!

  • Sharimo 29 gennaio 2018

    Lei e’ solita imporre la sua presenza,anche se poco gradita!

  • Mikael Bolshitkov 29 gennaio 2018

    Has this individual help the Italian economy? Has she drafted agenda to help the Italian people? Has she used her seat to help develop an economic program for the young? Has this individual help the elders? Has this individual help clean the Italian cities? Has this individual attempted to repatriate the illegal criminals entering Italy? And I can go on forever asking what she has done for Italy…

    • Anna Baraldi 30 gennaio 2018

      She has done nothing!!

  • Luisa Chiodini 29 gennaio 2018

    Spero vivamente che il sindaco porti avanti seriamente il progetto di chiedere i danni alla boldry.
    Il solo pensiero che la “signora presidenta ” (?) in questione si candidi a Milano mi fa inorridire e spero vivamente che i cittadini calpestanti il suolo milanese se ne rendano conto. Milano è già stata sufficientemente penalizzata da pisapia prima ed ora anche da sala e sono certa che questa povera città non sia in grado di sopportare questa ulteriore sciagura.

  • paolo mario Pieraccini 29 gennaio 2018

    Costei è fuori di testa,ha perduto,se mai lo ha avuto, il ben dell’intelletto.Farebbe bene a chiedere scusa agli Italiani per tutte le dichiarazioni fuori controllo che ha ripetutamente esternato.