Kenya, stupri di neomamme in ospedale. Monta la protesta di piazza

Centinaia di persone sono scese per le strade di Nairobi, capitale del Kenya, per chiedere giustizia dopo le denunce di stupro e violenza sessuale nel più grande ospedale pubblico del paese. Dalle dichiarazioni anonime rilasciate dalle vittime degli stupri sui social media il 19 gennaio sono emersi abusi da parte del personale maschile dell’Ospedale Nazionale Kenyattai nei confronti di diverse donne, tra cui  neomamme che si recavano al nido del reparto maternità per allattare i loro bambini.

I manifestanti portavano cartelli con scritto “Lo stupro è un crimine, non normalizziamolo”,…

Per continuare a leggere l'articolo Abbonati o Accedi