Katia Ricciarelli: “Sono di destra da sempre. Il 4 marzo voto Giorgia Meloni” (video)


Katia Ricciarelli, celebre soprano, era tra gli ospiti della kermesse che Fratelli d’Italia ha dedicato alle «eccellenze italiane». «Sono sempre stata di destra», dice, «e ora che non sono più una ragazza, sono libera di dirlo». Intervistata dal Corriere della Sera, la cantante lirica ha prima emozionato la platea intonando l’Inno di Mameli, poi ha rilasciato una bella intervista al Corriere della Sera. «Ho visto il programma, mi sta bene. Anche Berlusconi mi piace. Ma questa Meloni che spinge così tanto sull’orgoglio di essere italiani, insomma ci mette il cuore». Per la Ricciarelli, le qualità della leader di Fratelli d’Italia sono evidenti: «È decisa, è determinata.

Katia Ricciarelli: “Apprezzavo Almirante, ma anche Berlinguer”

«Per l’Italia di oggi – spiega la Ricciarelli – ci vuole un generale. O una generalessa. E a lui o a lei, noi che siamo soldatini, dobbiamo affidarci». Inevitabile la domanda del giornalista sull’ex marito, Pippo Baudo. «Pippo era democristiano, adesso non so. Ma per la politica non litigavamo». Alla domanda su come mai il suo endorsement sia arrivato così tardi, la Ricciarelli lascia intendere chiaramente che nel mondo dello spettacolo è meglio non apparire troppo schierati. Almeno a destra. «Un artista è del mondo, non di una parte. E canta per tutti. Una volta Ignazio La Russa mi invitò a una loro iniziativa. Molti mi dicevano “che fai, mica penserai di andare?”. E io: “Certo!”. Ora, comunque, lo dico più liberamente». Poi, il riferimento ai politici del passato. Due leader che stimavo? Apprezzavo Almirante, ma anche Berlinguer.