Iran, la protesta domata in tv: vista, riletta e smentita dall’emittente di Stato (VIDEO)

Incendi e barricate in molte zone di Teheran, assembramenti e cortei, morti, feriti e arrestati tra i manifestanti: sono giorni che in Iran non si placa la protesta, e ai disordini e alle aspre recriminazioni portate in piazza dai dimostranti, la tv di Stato starebbe provando a mettere la sordina. O almeno così lamentano altri media di Teheeran. Di più: a fronte delle rivendicazioni mosse dall’onda umana scesa in strada negli ultimi giorni, l’emittente di Stato Idlib sta mostrando da ore immagini in diretta delle manifestazioni a sostegno del regime iraniano che si sarebbero svolte oggi in diverse città del paese.

Iran, la protesta vista dalla tv di Stato

La rivolta, insomma, almeno mediaticamente parlando, è stata domata: tanto è vero che la tv di Stato continua a riferire, tra sequenze filmate in diretta e interviste registrate, che ai cortei pro-regime avrebbero partecipato centinaia di migliaia di persone; che i manifestanti hanno scandito slogan contro gli Stati Uniti, Israele e l’Arabia Saudita, e rilanciando quanto ribadito a più riprese nelle ultime ore “calde” dalle autorità di Teheran, secondo cui sarebbero proprio questi tre Paesi ad aver fomentato le proteste anti-regime dilagate negli ultimi giorni in Iran, in cui sono morte almeno 19 persone e centinaia di altre sono state arrestate. Secondo notizie circolate sui social media, anche la scorsa notte vi sono state proteste a Teheran e in altre città. I media di Stato hanno però riferito che nella capitale iraniana la situazione è rimasta calma. Ai posteri il compito di fare la tara e di stilare la proverbiale ardua sentenza…