In Thailandia trovato un corpo smembrato e bruciato: è di un italiano

Sarebbe dell’italiano Giuseppe De Stefani, di 62 anni, originario di Sondrio, il corpo trovato smembrato e bruciato alcuni giorni fa in un bosco nel Nord della Thailandia. A rivelare la possibile identità della vittima sono stati i media locali, facendo riferimento a un tatuaggio ancora visibile su una gamba e riconosciuto da un testimone come uguale a uno che aveva De Stefani.

Si indaga sull’ex moglie e sul suo amante francese

Secondo la polizia, alla base del delitto potrebbe esserci una pista passionale o di soldi, comunque legata alla vita privata dell’uomo: si indaga sull’ex moglie 38enne dell’uomo, la thailandese Rujira Eiumlamani, e il suo amante francese, del quale non è stata divulgata l’identità. In casa della donna, domenica, è stata eseguita una perquisizione, che ha portato alla scoperta del passaporto della vittima e di una macchia di sangue sul tappeto. Il reperto è ora sottoposto all’esame del Dna.

Farnesina e ambasciata in Thailandia seguono il caso

La Farnesina ha fatto sapere di seguire il caso con grande attenzione, in stretto raccordo con l’ambasciata d’Italia a Bangkok. La rappresentanza diplomatica, è stato reso noto, si è sin da subito attivata con le autorità locali per svolgere tutte le verifiche e prestare tutta l’assistenza necessaria, anche attraverso l’intervento di un agente dell’Interpol in Thailandia, Andrea Vitalone.