L’angoscia e la speranza di Frizzi: “Sto meglio ma la mia battaglia continua”

Sta meglio, ma la battaglia continua, con forza, con speranza. In un’intervista al settimanale “Sorrisi e canzoni” Fabrizio Frizzi si confessa, a un mese e mezzo dal terribile malore che lo aveva colpito. “Mi è precipitata la vita”, dice il popolare conduttore, che in occasione dei suoi 60 anni (che compirà il prossimo 5 febbraio), si racconta per la prima volta dopo l’ischemia che lo ha colpito lo scorso 23 ottobre. Un malore che lo ha colto mentre stava registrando una puntata della trasmissione ‘L’Eredità‘ e che l’ha costretto a rimanere fuori dalle scene per oltre un mese e mezzo.

Mi è precipitata la vita. Su questo non c’è dubbio”, spiega il conduttore tv alla rivista che questa settimana gli dedica la copertina, “Sono stato capace, grazie a bravissimi medici e a una famiglia favolosa al fianco, di rimettermi in piedi e anche di tornare a lavorare”. Frizzi è infatti tornato alla guida del Game show di Rai1 lo scorso 15 dicembre “ma – ammette – sto lavorando all’interno di una terapia. Io sto combattendo, ma la battaglia non è finita”. Frizzi non nasconde le difficoltà incontrate nell’ultimo periodo ma nemmeno la voglia di combattere. “Ho la forza di un leone – conclude – e di certo non mi arrenderò”.