I 50 anni del Puff di Lando Fiorini: «Papà festeggerebbe così, a modo suo»

Auguri Lando. Già, la sua creatura, il Puff, lo storico locale romano di cabaret, festeggia  nel 2018 i 50 anni di vita e proprio oggi, Lando Forini, fondatore, e “anima” del mitico locale avrebbe compiuto 80 anni. Un destino cinico e baro ha voluto che Lando Fiorini, scomparso nel dicembre scorso, non fosse presente a questo doppio compleanno, per festeggiare. Ma è proprio l’amore e la dedizione che fanno sì che Lando sia in qualche modo “per sempre” presente nel cuore del Puff. Per celebrarlo e celebrarsi il Puff manda in scena uno spettacolo «al modo suo, di papà», anticipa suo figlio Francesco Fiorini che già da anni gestisce il locale di via Zanazzo, a Trastevere. «50 anni di Puff in Puff – mezzo secolo di risate», questo è  il titolo dello spettacolo che debutterà il 23 febbraio. Lando Fiorini aprì il Puff quando aveva 30 anni, nel 1968, in un’altra via trasteverina, a poche centinaia di metri, nei locali che oggi ospitano un ristorante pizzeria; nel 1974 il Puff traslocò nella location attuale, subendo poi negli anni ampliamenti e ristrutturazioni. «Da quando papà si era fermato ho chiamato al Puff tutti one man show e la programmazione normale è ripresa mantenendo questa logica. Dopo Pino Insegno, in scena questo sabato, a febbraio ci saranno Marco Capretti e Alberto Laurenti, poi Pablo e Pedro – spiega Francesco Fiorini – ma per il compleanno del Puff ho voluto uno spettacolo totalmente nella tradizione del locale». Francesco, che chiama abitualmente il Puff “mio fratello”, per rimarcare la vita dedicata da papà Lando al suo gioiello, delinea le caratteristiche dello spettacolo.

Il Puff: “Lo spettacolo che sarebbe piaciuto a papà”

«Io firmo la regia – prosegue Francesco – gli autori sono Delle Donne e Borrelli, in scena ci sarà una ‘formazione’ classica: due maschi e due soubrette, con loro un interprete canoro per eseguire dei brani di mio padre. Per evitare i confronti ingenerosi con papà che sarebbero toccati a qualsiasi cantante maschio, ho deciso di portare in scena una donna, bravissima, la giovane romana Beba Albanesi“, spiega Fiorini. In scena ci saranno poi «due storiche spalle di papà, Camillo Toscano e Tommaso Zevola con al fianco la soubrette Monica Cetti e la giovane attrice Marylin Gallo che ha partecipato alla rassegna ‘Puff Factor’, una parodia del talent ‘X Factor’» . Lo spettacolo, che sarà in scena a più riprese durante l’anno, inizia con un filmato del 1968, gentilmente prestato l’Istituto Luce, dove si vedono gli inizi del locale, gli albori di un’avventura geniale, durata nel tempo grazie alla professionalità e all’umanità di Lando e dei tanti talenti da lui tenuti a battesimo. «Poi gli attori reciteranno una sorta di antologia di scenette entrate nella storia del Puf, inframezzate dalle canzoni», conclude Francesco l’anticipazione di uno show davvero da noon perdere.