Harry Potter in mostra a Milano: il mercato fa magie attorno alla saga

Il mondo fantastico di Harry Potter arriva a Milano con ‘Harry Potter: The Exhibition’, alla Fabbrica del Vapore dal 12 maggio al 9 settembre. Si tratta della prima volta in Italia della rassegna itinerante che ha per oggetto la saga creata dalla scrittrice J.K. Rowling e le sue trasposizioni cinematografiche. La mostra, iniziata nel 2009, è stata  visitata da 4 milioni di persone tra America, Oceania, Asia ed Europa.
L’annuncio della diciottesima tappa della mostra è stato dato a Orlando in Florida da James e Oliver Phelps (Fred e George Weasley, nei film) nel corso dell’evento annuale ‘A Celebration of Harry Potter‘, al quale ha preso parte anche la vicesindaca di Milano Anna Scavuzzo.
Nell’allestimento di 1600 metri quadrati si susseguono scenari ispirati ai set dei film di Harry Potter con  costumi, oggetti di scena, artefatti e creature provenienti direttamente dalle produzioni cinematografiche. Ci si potrà così immergere nella sala comune al dormitorio dei Grifondoro o rivivere l’atmosfera delle lezioni  di pozioni ed erbologia o ancora gli scenari della Foresta Proibita. La mostra sarà aperta ogni giorno: i biglietti saranno disponibili in pre-vendita sul sito di Radio 101 dal 3 al 9 febbraio, e sul sito harrypotterexhibition.it dal 10 febbraio.

Il maghetto Harry Potter col suo mondo fantastico e separato da quello dei ‘babbani’ è stato un personaggio in cui milioni di ragazzini si sono riconosciuti (sette libri e 450 milioni di copie vendute, otto film che hanno incassato 7,7 miliardi di dollari). Tuttavia il lato ombroso del personaggio e l’ambientazione magica della storia ha anche potuto soddisfare i gusti di un pubblico attratto dalle storie esoteriche.  Il mercato potteriano – di cui anche la mostra che arriverà a Milano è emblema – si è ispirato alla rivoluzione del parco divertimenti operata con Disneyland, che aprì i battenti nel luglio del 1955 all’insegna del motto disneyano: «A che età non siamo più bambini? A sei, 18, 30, 60 anni? Se siamo onesti, risponderemo mai». Accanto alla mostra itinerante, ai libri, ai film, ai giochi e ai gadegt,  non manca infatti un parco divertimenti tutto dedicato al mago che lotta contro Voldemort. Fin dal 2012 i Warner Bros Studios hanno dato vita al Parco Harry Potter (a 20 minuti di treno da Londra), un villaggio realizzato appositamente per far ammirare i segreti del set cinematografico, i costumi, i luoghi legati agli episodi più famosi e più conosciuti: dall’ufficio di Silente alla capanna di Hagrid. Ma già due anni prima, in Florida, un parco a tema sulla saga del mago più famoso del mondo offriva la possibilità di addentrarsi nei meandri di un castello in tutto simile alla scuola di magia di Hogwarts.