Grillo divorzia dalla Casaleggio. Apre un nuovo blog per parlare di Utopia

Beppe Grillo divorzia in nome dell’Utopia. Non sappiamo ancora se si fa seguace di Tommaso Moro, ma sappiamo per certo che lascia la Casaleggio & Associati e il vecchio blog delle Stelle per aprirne uno nuovo, tutto suo. Una novità che segna comunque un cambio di passo oltre alla fine del sodalizio. La veste grafica è completamente diversa, il rosso e il bianco prendono il posto del nero e del giallo che contraddistinguevano il vecchio blog. La pagina è ricca di interviste e articoli, e apre con un lungo video di Grillo che dà il la a questa nuova avventura. “Inizia adesso un’avventura straordinaria di visioni – esordisce il garante del M5S – Io andrò in cerca di folli, di artisti, mi piace avere dei punti di vista, ma di idee, perché io sono stufo delle opinioni, sono stufo delle opinioni. Sì d’accordo ognuno ha diritto alla propria opinione, ma ha diritto ai fatti. Io voglio sognare voglio avere qualcosa che mi spinga sempre in avanti. E con voi voglio farlo tornando al blog come era, nel senso che facciamo interviste”, dice Grillo ricordando i tanti contributi ospitati dal blog: “Mohamed Yonus, Stiglitz, Fo, c’erano premi nobel che ci scrivevano e adesso abbiamo un sacco di interviste, se vedete qui in basso ci sono le interviste di persone che lavorano nei robot, di qua ci sono persone nel hyper-loop, nell’alta velocità, smart city”. Il garante del M5S si sofferma lungamente sui temi che verranno trattati dal nuovo blog, “sto inseguendo un po’ questo futuro – spiega – che ogni volta che arrivo lui non c’è, va avanti, va avanti. E’ l’utopia che ti porta ad andare avanti”.