Grave incidente sulla A26, coinvolte 40 auto e 2 tir: un morto e 25 feriti

Un morto, 25 feriti, alcuni dei quali in gravi condizioni, e una quarantina di veicoli coinvolti nel maxi incidente avvenuto questa mattina sulla A26 Genova Voltri Gravellona Toce. Ma il bilancio del disastro, ricostruito in base alle informazioni rese dai vigili del fuoco di Genova, intervenuti sul posto con numerose squadre, (provenienti da Multedo, dalla sede centrale e da Ovada) è, come sempre in questi drammatici casi, solo provvisorio.

Maxi-tamponamento sulla A26: un morto e 25 feriti

Uno scenario apocalittico, quello che ancora si rivela, tra detriti, traffico deviato e soccorritori a lavoro per ore e ore, che ha reso solo in parte l’idea della tragedia provocata dall’incidente, costato la vita a una persona e il ferimento di altre 25 vittime del maxi-tamponamento a catena, tre dei quali trasportati con l’elicottero Drago 51 nei diversi pronto soccorso della zona. Un bilancio aggiornato costantemente da Autostrade per l’Italia che, nel corso delle ore, ha fornito via via l’evolversi della situazione man mano che proseguivano le operazioni di soccorso all’interno del tratto che è rimasto chiuso al traffico fino al primo pomeriggio. A quanto fin qui ricostruito, sembra che nell’incidente, avvenuto poco dopo le 10.30 del mattino, all’interno della galleria Monacchi, siano rimaste coinvolte una quartina di auto e due mezzi pesanti – due tir – che successivamente all’impatto hanno riversato su strada del gasolio su cui sarebbero poi slittati anche altri mezzi. E infatti, anche se è ancora incerta l’esatta dinamica del sinistro, si presume comunque che il fondo stradale, reso sdrucciolevole dalla ingente perdita di carburante, abbia determinato il coinvolgimento di un così elevato numero di veicoli.