Giappone, erutta un vulcano, piovono pietre di fuoco: 1 morto, 11 feriti, 5 gravi (Video)

Il boato, la fitte nube bianca che diventa sempre più scura, sempre più densa, e poi lapilli di fuoco in cielo e pietre di lava che rotolano e schizzano ovunque: è apocalittico lo scenario che si è manifestato in Giappone in seguito all’eruzione di un vulcano che ha fin qui provocato un morto accertato dai soccorsi allertati tempestivamente e il ferimento di 11 persone, 5 della quali, raggiunte sul Monte Shirane, dalle pietre lanciate da quella bocca di fuoco in esplosione, colpite in modo grave.

Giappone, erutta un vulcano: 1 morto, 11 feriti

Dunque, come è facile immaginare, la paura è tanta e il bilancio rischia di aggravarsi di ora in ora: al momento, il bollettino della situazione ha già registrato un morto: la vittima, secondo quanto riferito dal ministero della Difesa di Tokyo, sarebbe uno dei militari che si trovavano in missione di addestramento sugli sci sul Monte Shirane, rimasti feriti da una valanga provocata dalla violenta eruzione. Undici in tutto, come anticipato, le persone rimaste ferite, cinque delle quali – secondo quanto riferito in queste ore dai media locali – verserebbero in gravi condizioni in quanto violentemente raggiunte e colpite dalle pietre lanciate dal vulcano in eruzione. O meglio: delle persone rimaste ferite in conseguenza dell’eruzione vulcanica del Monte Kusatsu-Shirane, quattro si trovavano all’interno di una cabinovia investita dai detriti vulcanici scagliati a distanza dai gas fuoriusciti nella fase eruttiva. A riportarlo sono le autorità locali, precisando che i quattro sono stati feriti dai vetri della cabina che sono andati in frantumi. E la stessa furia di fuoco ha colpito i sei militari impegnati durante l’addestramento sugli sci, travolti dalla valanga che ha ucciso uno di loro. Il Monte Shirane, 2.171 metri di altezza, si trova a nordovest di Tokyo. L’eruzione ha indotto l’Agenzia meteorologica giapponese a elevare l’allerta vulcano a livello 3 su una scala di 5.