Giallo in Israele: il nipote del premier francese accoltellato con due amici

Giallo in Israele: il nipote venticinquenne del premier francese Édouard Philippe è stato brutalmente aggredito a coltellate lo scorso mercoledì sera mentre era in visita nella città del sud israeliano con due amici; le vittime hanno ferite superficiali. Il fatto è avvenuto mentre era in giro con gli amici nella città di Eilat. Una pattuglia della polizia che stava passando sulla strada ha notato sul ciglio tre giovani turisti francesi distesi a terra, che avevano ferite nella parte superiore del corpo. Due dei ragazzi presentavano ferite leggere mentre quelle del terzo erano leggermente più gravi. Un portavoce della polizia di Eilat ha detto che i turisti erano stati avvicinati da un gruppo di uomini che li ha colpiti e pugnalati prima di fuggire. Gli aggressori sono ritenuti essere cittadini israeliani. Le vittime sono state immediatamente portate  al Centro medico Yoseftal della città. Due di loro sono stati dimessi il mattino successivo mentre il terzo è rimasto all’ospedale. La polizia ha avviato un’indagine sull’incidente. Finora, nessun sospetto è stato arrestato. Il console francese di Eilat è stato chiamato dalle autorità israeliane ad assistere le vittime, che sono state rimpatriate venerdì scorso. L’ambasciata francese non ha rilasciato commenti.