Gheddafi fu a un passo dall’acquisto del Manchester United. Poi accadde che…

Il defunto colonnello libico, Muammar Gheddafi, fu a un passo nel 2004 dal rilevare il pacchetto degli allora azionisti di riferimento del Manchester United, la squadra di calcio più famosa al mondo. Lo ha rivelato al Sunday Times il finanziere turco-cipriota Mehmet Dalman, mediatore che agevolò in seguito l’acquisto del club britannico da parte dell’attuale proprietà, la famiglia Glazer. Dalman ha raccontato che nel 2004, quando Gheddafi era saldamente al potere, volò in Libia a bordo di un jet privato per trattare con i consiglieri del Colonnello la vendita del 29,9% del Manchester, allora in mano a John Magnier e J.P. McManus.

Gheddafi e il Manchester United

I due magnati irlandesi delle corse ippiche avevano deciso di cedere in seguito a una disputa legale con l’allora tecnico del Manchester, Sir Alex Ferguson, sui diritti del cavallo “Rock of Gibraltar”. «Le persone non immaginano quanto quel pacchetto azionario fosse stato vicino a finire in Libia», ha dichiarato Dalman, aggiungendo: «Gheddafi aveva quasi comprato il club. Era così vicino che mancavano letteralmente poche ore».

Il “prezzo” dei Red Devils

Secondo il Sunday Times, dopo che le parti non trovarono un accordo sul prezzo delle azioni dei “red devils”, Gheddafi decise di puntare sul Perugia Calcio, squadra in cui militò per due stagioni il figlio Saadi Gheddafi, il quale in un’intervista rilasciata nel 2005 al Financial Times rivelò alcuni dettagli di quella clamorosa trattativa sfumata. «Sette o otto mesi fa stavamo per acquistare azioni del Manchester United. Lo tenevamo segreto perché pensavo che lo avremmo fatto, ma ora è impossibile – aveva dichiarato Saadi – Dissi a mio padre che sarebbe stato come comprare la Chiesa d’Inghilterra. È molto difficile, forse impossibile a causa dei tifosi e della storia». Il 29,9% dei magnati irlandesi alla fine fu acquistato dalla famiglia Glazer, che nel giro di poco tempo divenne azionista di maggioranza, tra le forti proteste dei sostenitori dello United. Dalman è ora presidente del Cardiff City, squadra di Championship, la serie B inglese.