Gene Gnocchi torna a La7. Davanti agli studi uno striscione di protesta

mercoledì 24 gennaio 15:23 - di Redazione

Ieri sera appuntamento televisivo con il programma condotto da Giovanni Floris, Dimartedì, che una settimana fa era stato al centro di roventi polemiche per la frase pronunciata da Gene Gnocchi su Claretta Petacci. Il comico nel corso della puntata di ieri sera non si è scusato né ha fatto accenno alla vicenda, rispetto alla quale aveva invocato il “diritto di satira”, limitandosi a dire che la sua battuta era su Giorgia Meloni e non sull’amante di Mussolini. Anche il conduttore Floris ha evitato commenti sulla polemica scatenata dalla battuta di Gene Gnocchi. In contemporanea con la puntata del talk show si è svolto davanti agli Studios (ex stabilimenti De Paolis) in via Tiburtina a Roma un sit in convocato via Facebook dal gruppo “Difendiamo Claretta”. E’ stato esposto lo striscione con la scritta “Il gene della codardia e dell’infamia”.

Commenti

Rispondi a ANTERO Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • emily 25 gennaio 2018

    Il sig, Gnocchi, comico che non fa ridere, ha confermato chiaramente quello che è e che anima abbia…..fa ribrezzo pensare che simili personaggi facciano televisione

  • ANTERO 25 gennaio 2018

    Concordo !

  • Sabatangelo 24 gennaio 2018

    Per un po di audience parlerebbe male anche della madre.

  • ennio la torre 24 gennaio 2018

    tutti e 2 squallidi