Gaffe di Anna Falchi in diretta: “siamo tutti antisemiti”. L’attrice si scusa

“La cosa principale è ricordare che siamo tutti antisemiti”. Il lapsus di Anna Falchi domenica sera alla trasmissione ‘Quelli che il calcio‘ in collegamento dallo stadio Olimpico ha fatto il giro della rete. La showgirl, tifosa biancoceleste, stava commentando la vittoria della Lazio sul Chievo e, rispondendo a una domanda sulla vicenda degli adesivi su Anna Frank dello scorso ottobre, ha fatto una gaffe. “Siamo tutti antisemiti” ha detto, forse confusa dall’entusiasmo per i cinque gol della sua squadra del cuore. A correggerla, subito, i conduttori Luca e Paolo, dicendo “no!! Non siamo antisemiti. “Sosteniamo la Lazio, un po’ meno i tifosi che a volte sbagliano” ha detto l’attrice in chiusura, senza sentire per il rumore della curva e dello studio, la correzione al suo errore.

Su Facebook oggi è arrivato un post con le scuse. “Ieri, a fine partita, in diretta con @quellicheilcalcio, inavvertitamente ho commesso una clamorosa gaffe – ha detto Anna Falchi -.Tra cori dello stadio, collegamento audio con lo studio mi sono distratta, mentre sostenevo che i tifosi colpevoli di antisemitismo venissero, giustamente sanzionati. Nella confusione sono riuscita nella gaffe di dire invece ‘siamo tutti antisemiti’ anziché il gioco di parole che avevo in mente ‘siamo tutti anti-antisemiti’. “Mi dicono che @lucabizza e @paolo_kessisoglu_the_official intuendo il mio evidente lapsus mi hanno prontamente corretta e li ringrazio!!! Mi scuso in ogni caso!!!” .