“Freedom is coming”: l’oppositore kenyota Odinga giura come presidente

Raila Odinga, leader del partito di opposizione in Kenya ha prestato giuramento oggi come “presidente del popolo”, nonostante la sua sconfitta elettorale del 2107, mai riconosciuta da Odinga e dai suoi sostenitori, e nonostante i moniti delle autorità che una tale investitura costituisce un atto di “tradimento”. “Io, Raila Amolo Odinga…assumo la funzione di presidente del popolo della Repubblica del Kenya”, ha dichiarato l’oppositore dopo aver prestato giuramento davanti a migliaia di sostenitori riuniti nel centro di Nairobi per una cerimonia la cui diffusione mediatica è stata vietata. Odinga ha giurato come presidente, nonostante gli avvertimenti che la cerimonia di investitura potrebbe equivalere a tradimento. Diversi canali televisivi locali sono stati oscurati questa mattina per impedire qualsiasi trasmissione dell’evento, che è previsto nell’Uhuru Park di Nairobi. “Il palco è pronto per l’inaugurazione del Presidente e Vice Presidente della Repubblica del Kenya, #FreedomIsComing”, ha scritto su Twitter la coalizione Nasa di Odinga, mostrando filmati del palco. I media locali hanno riferito che migliaia di persone si sono radunate nel parco e secondo l’International Crisis Group il giuramento potrebbe “provocare proteste, ulteriori repressioni della polizia e spargimenti di sangue”. La crisi politica è scoppiata in Kenya dopo che la Corte Suprema ha annullato i risultati delle elezioni di agosto, vinte dal presidente Uhuru Kenyatta, a causa di irregolarità. La consultazione si è ripetuta il 26 ottobre ed è stata nuovamente vinta da Kenyatta, con un enorme margine, dopo che Odinga ha boicottato il voto definendolo “una farsa”. Diverse persone sono state uccise negli scontri scoppiati nei giorni delle elezioni. Dopo l’insediamento di Kenyatta, il leader populista aveva immediatamente promesso di tenere il proprio giuramento, che secondo la procura generale potrebbe equivalere a tradimento.  Il governo kenyano ha definito ”criminale” il National Resistance Movement dopo il giuramento del leader Raila Odinga, investito oggi della carica di presidente del popolo. Odinga ha compiuto il passo dopo aver perso lo scorso anno le elezioni contro l’attuale presidente, Uhuru Kenyatta. Il leader dell’opposizione ha ripetutamente definito illegittimo il governo. Il giuramento odierno, a cui hanno assistito migliaia di persone, potrebbe costare a Odinga l’accusa di tradimento.