Flash mob di Fratelli d’Italia contro la svendita di Poste italiane (video)

 

Questo pomeriggio, in via Marsala a Roma, si è tenuto un flash mob di Fratelli d’Italia contro la privatizzazione delle Poste italiane voluta dal Partito democratico. “Poste bene pubblico: giù le mani” è stato lo striscione esposto da alcuni esponenti e militanti di Fratelli d’Italia guidati da Giorgia Meloni davanti alla sede centrale di Poste italiane. «Oltre 141mila dipendenti, 13mila presidi aperti sul territorio, oltre 500 miliardi raccolti a vario titolo.

Poste Italiane è un gioiello che la sinistra vuole svendere

Poste italiane – ha spiegato la leader di Fratelli d’Italia – è un gioiello che la sinistra in tutti i modi vuole svendere. 35 per cento già privatizzato, 35 per cento a Cassa depositi e prestiti, ora si vuole svendere anche il rimanente 30 per cento. FdI dice no. Per noi Poste italiane deve rimanere in mano italiana, deve rimanere di proprietà pubblica. È un presidio di legalità e di presenza dello Stato – ha concluso la Meloni – e ci batteremo in tutti i modi possibili per impedire la sua svendita».