Esquilino, commercianti cinesi aggrediscono vigili che fanno le multe

Erano impegnati a fare multe alle auto in doppia fila in via Carlo Alberto, a Roma, zona Esquilino, quando sono stati aggrediti da tre commercianti cinesi. E’ successo ieri pomeriggio ad alcuni agenti del Gruppo Centro della Polizia di Roma Capitale. Gli agenti erano intenti a sanzionare alcuni veicoli fermi, al civico 27, quando da un negozio è uscito un uomo di nazionalità cinese che ha iniziato a protestare animatamente e ad inveire contro i vigili. L’uomo è stato poi spalleggiato dalla moglie e dalla figlia e la situazione è degenerata: dalle parole grosse i commercianti cinesi sono passati agli spintoni fino ad un vero e proprio tentativo di aggressione: a quel punto gli agenti hanno rapidamente messo i tre in condizioni di non nuocere, portandoli prima presso il comando e poi presso il centro di fotosegnalamento della Questura per l’identificazione. Questa mattina i tre sono comparsi davanti all’Autorità Giudiziaria per essere giudicati con rito direttissimo.  Sempre ieri pomeriggio la Polizia Locale ha denunciato due persone: nel primo pomeriggio, a Piazza Trevi, un venditore abusivo, in stato di ubriachezza che ha reagito al sequestro della merce tentando la fuga per sottrarsi al fermo; poco dopo gli agenti hanno fermato in via Dei Fori Imperiali due uomini di nazionalità rumena che avevano palpeggiato e aggredito due ragazze statunitensi. I due sono stati portati insieme con le due vittime presso il comando di via della Greca dove uno dei due è stato denunciato per molestie sessuali.
”Quanto accaduto ieri in via Carlo Albero in zona Esquilino è gravissimo, alcuni agenti della Polizia Locale impegnati nel loro lavoro mentre sanzionavano automobili in doppia fila, in un quadrante rinomato per carichi e scarichi di merci in orari non consentiti , sono stati aggrediti da commercianti cinesi. Alcuni degli agenti sono stati portati in ospedale poiché feriti e ritenuti inabili al servizio per trenta giorni”. E’ quanto dichiarano in una nota congiunta gli esponenti di Fdi, Fabrizio Ghera capogruppo in Campidoglio e Stefano Tozzi capogruppo nel I Municipio. “Siamo di fronte all’ennesimo episodio di violenza nei confronti del personale del Corpo e ancora una volta come Fratelli d’Italia sottolineiamo l’esigenza di dotare la Polizia Locale dei dovuti indennizzi, tutele ed equipaggiamento idoneo a svolgere attività spesso sensibili, come le operazioni di sgombero all’interno dei campi rom o di edifici occupati” concludono.